Viaggi con mamma e papà: gli Stati Uniti sud-occidentali

Avevo promesso di cominciare a parlare di viaggi. Ed eccoci pronti! Oggi si parte per un lunghissimo e magnifico tour, che Il Maritino ed io abbiamo fatto quando eravamo ancora in due. Un anello che parte e ritorna a San Francisco, attraverso la parte sud-occidentale degli USA, tra parchi nazionali e città. 4 Stati (California, Nevada, Utah e Arizona), 3500 miglia, 7 parchi nazionali.

Apportando qualche modifica, tagliando qualche tappa un po’ troppo fuori mano, è un viaggio che si adatta a famiglie con bambini dai 4 anni circa.

Itinerario:

1° giorno – arrivo a San Francisco (California)
2° giorno – San Francisco
3° giorno – San Francisco
4° giorno – Yosemite National Park – 210 miglia (California)
5° giorno – Yosemite e Sequoia National Park
6° giorno – Ridgecrest – 312 miglia (California)
7° giorno – Death Valley – Las Vegas – 233 miglia (Nevada)
8° giorno – Las Vegas
9° giorno – Panguitch – Bryce Canyon 240 miglia (Utah)
10° giorno – Bryce Canyon – Moab 250 miglia (Utah)
11° giorno – rafting sul Colorado – Arches National Park e Dead Horse Point
12° giorno – Monument Valley – 150 miglia (Utah) -Kayenta (Arizona)
13° giorno – Antelope Canyon – Lake Powell – Page – 100 miglia
14° giorno – Grand Canyon – 130 miglia (Arizona) – Williams e route 66 – 50 miglia
15° giorno – Long Beach – 450 miglia (California)
16° giorno – Los Angeles e dintorni
17° giorno – Disneyland
18° giorno – Soledad – sulla strada costiera verso nord – 300 miglia (California)
19° giorno – ritorno a San Francisco
20° giorno – San Francisco
21° giorno – rientro in Italia.

Consigli:

  • Il nostro viaggio è stato fatto ad agosto, con temperature molto alte solo a Los Angeles, Detah Valley e Las Vegas. Il resto del viaggio, ad altitudini elevate, richiedeva il golfino alla sera.
  • E’ un viaggio adatto ai bambini perché alterna parchi naturali con flora e fauna rigogliose a città e la gita a Disneyland vale la vacanza da sola per i bimbi.
  • Abbiamo speso pochissimo per i pernottamenti, prenotando dall’Italia con anticipo. Per scegliere hotel e motel mi sono affidata alle recensioni trovate su Tripadvisor. Non siamo mai rimasti delusi. Consiglio, per mantenere basso il budget senza rinunciare alle comodità, le catene Motel 6, Super 8, Econolodge che offrono camere con due letti Queen Size (un po’ più di una piazza e mezza) in cui si dorme tranquillamente in 4. I bambini non pagano.
  • Le colazioni di solito avvenivano in camera – quasi nessun albergo offre la colazione compresa – con succhi e biscotti comprati al supermercato. Anche i pranzi a volte erano “al volo” con prodotti comprati. Per le cene, son perfette le steakhouse in cui si trova carne al BBQ oppure vanno bene i ristoranti tex-mex (attenzione ai cibi piccanti con i bimbi).

Se vi interessa conoscere il nome degli hotel in cui abbiamo soggiornato chiedetemi nei commenti e li aggiungo.

Questioni pratiche:

  1. Negli USA si viaggia con passaporto elettronico. I bambini devono essere in possesso del proprio passaporto personale.
  2. All’arrivo negli USA vi viene chiesto di compilare una richiesta di visto e vi vengono prese le impronte digitali. Un piccolo colloquio alla frontiera vi permetterà di entrare sul territorio statunitense.
  3. Il fuso orario è di -9 ore rispetto all’Italia.
  4. L’auto, con cambio automatico, è stata noleggiata dall’Italia con autoeurpoe.com. Attualmente le tariffe migliori sono su rentalcars.com
0
(Visited 97 times, 1 visits today)

4 Comments

  1. Moky 9 Apr 2013 at 10:54

    Ho fatto da S. Francisco a Las Vegas in macchina, passando per il Sequoia, Monterey, Santa Cruz e molte altre località…con un bimbo di 1 anno ed è andato tutto benissimo!!!

    Reply
  2. Moky 9 Apr 2013 at 12:35

    Miciomao non ha avuto nessun problema, si è subito abituato subito. Noi eravamo atterrati a Chicago, dove ci siamo fermati qualche giorno, poi da lì siamo andati con l’aereo a Las Vegas e poi ancora con l’aereo a S. Francisco, da qui il viaggio in macchina. Pensa che nel viaggio di rientro ha dormito per 9 ore di fila!!!

    Reply
  3. Cento per cento Mamma 9 Apr 2013 at 12:48

    In effetti anche la mia bambina, quando abbiamo fatto un viaggio lungo, a 6 mesi ha dormito per tutto il volo… e anche in idrovolante 😉

    Reply

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.