Tenere pulita la casa per non doverla pulire

Nessuna donna arriva all’orgasmo lucidando il pavimento della cucina.
(Betty Friedan)

Tenere pulito per non dover pulire potrebbe sembrare un controsenso, lo so, ma è ben lungi dall’esserlo. Tra le attività che più detesto fare si annoverano senza dubbio le grandi pulizie di primavera, ma anche le meno ambiziose stirare, lavare i pavimenti e la Cenerentola delle pulizie, mettere in ordine.

Se la massima di mia nonna e di mia mamma è “chi ha tempo non aspetti tempo”, la mia si riassume in “riduci al minimo le cose da fare e goditi la vita”. Questo si esplica soprattutto in quelle attività che se le fai oggi, domani o al massimo tra una settimana, sei già di nuovo obbligata a rifarle. La cucina è un mondo a parte, per me, forse perché ci vedo della creatività. Quindi, dicevamo, il mio obiettivo è quello di ridurre al minimo le pulizie di casa, mantenendo il più possibile la casa pulita.

Elimina il troppo… o almeno organizzalo

Il modo migliore per velocizzare le pulizie è non avere troppi oggetti in giro. Casa mia, purtroppo, è invece piena di cose perché io amo il “troppo”, il bello, tutto ciò che ha una storia o che rappresenta qualcosa per me. Faccio fatica a buttare via e a lasciar andare (mi capita anche con i chili di troppo, ahimè).
Negli anni ho però imparato a organizzare gli spazi di casa in modo da avere meno oggetti sparsi e più contenitori organizzati per tipologia (leggi “come organizzare i gioielli“). Ogni cosa ha il suo posto ed è più semplice tenere in ordine senza dover riordinare.

Pretendi che ognuno faccia qualcosa

Arriviamo al punto che mi sta più a cuore. Non è scritto da nessuna parte che le pulizie di casa debbano ricadere su noi donne, anzi. Se in famiglia siamo in 4, ognuno dei 4 dovrà prendersi la responsabilità di una o più attività, sempre tenendo conto dell’età e del tempo a disposizione. Ma non può esistere che qualcuno sia sul divano davanti a Netflix mentre qualcun altro sta lavorando ininterrottamente da ore. I bambini possono rifare il proprio letto, tenere in ordine la propria stanza, passare l’aspirapolvere, spolverare – magari con un piumino potrebbero divertirsi di più… – e sparecchiare la tavola. Gli adulti di casa dovrebbero suddividersi gli altri compiti: cambiare le lenzuola una volta a testa, stendere… Non devo elencarti tutto, so che sai di cosa parlo!
Questo è il mio proposito per il 2020… vediamo se ci riesco!

Scegli prodotti di qualità per la pulizia

Non sai mai quando il sacro fuoco delle pulizie si impossesserà di te, non farti cogliere impreparata! A me capita di svegliarmi, forse una volta l’anno, con la voglia di sbrigare tutte le faccende domestiche in arretrato. Se però, iniziando, mi accorgo che il panno che sto usando non pulisce bene o che – sembra una banalità ma è tutt’altro… – la paletta non raccoglie le briciole facendomi perdere minuti preziosi, mi demotivo e abbandono la folle idea. 

Ho 12 anni di esperienza di gestione di una casa e posso dirti che scegliere prodotti per la pulizia di qualità ti fa risparmiare un sacco di tempo. Mi trovo bene con i prodotti di La Briantina, che ho scoperto essere un’azienda italiana sul mercato dal 1951. In particolare, i miei panni e i tergivetro (comodissimi per casa mia che ha i soffitti alti 3,5 m) sono ormai il mio mai più senza.

Compra un aiutante magico

Per tenere pulita la casa, un robot aspirapolvere è un aiutante magico abbastanza efficace. Certo, se ti aspetti che ti risolva la vita non sei sulla strada giusta, ma per mantenere il livello minimo di pulizia dei pavimenti è più che sufficiente. L’ho programmato per partire in autonomia una volta al giorno e se la cava egregiamente sia sui tappeti che sulle superfici dure. Il gatto mi odia, ma me ne sono fatta una ragione.

Dedica 10 minuti al giorno alle pulizie

Se ogni abitante della casa dedicasse 10 minuti al giorno a pulire, i minuti sarebbero 40. E in 40 minuti si fanno già parecchie cose…
Ci sono le iper-organizzate con la checklist settimanale di pulizie, ma se non vuoi arrivare a quell’estremo ti basterà usare il buonsenso e dedicare i tuoi 10 minuti a ciò che ritieni più urgente. Temo che dovrai coordinare e sollecitare i tuoi coinquilini nelle loro attività, ma sono certa che tu sappia come farti ascoltare :-).

Trova una stanza degli orrori

Anche solo un armadio funziona! Quando raggiungi il livello di non ritorno e il caos si sta reimpossessando della tua casa, ma proprio non hai tempo di rimettere in ordine, chiudi tutto in quella stanza. Mentalmente funziona non vedere disordine ovunque e potrai dedicarti al decluttering quando sarai dell’umore adatto a farlo, con un buon bicchiere di vino in mano e una serenità d’animo che oggi proprio non c’è.

Pulisci il lavandino dopo esserti lavata i denti e altri suggerimenti per ridurre l’impatto delle pulizie

Quel segno di dentifricio sul lavandino mi è insopportabile. Anche perché, se lo lasci seccare, diventa molto più difficile da rimuovere. Se passi una mano o una spugna subito dopo esserti lavata i denti, ci metterai un istante. Se dal lavandino passi al resto della casa, capisci quanto un piccolo gesto quotidiano possa ridurre il tempo da dedicare alle pulizie e al riordino.
Altro mio obiettivo 2020: mettere via i miei vestiti ogni sera invece di accumularli sulla sedia in camera.

Elimina la paranoia

C’è chi vede sporco dove sporco non c’è e si ritrova con una casa perfettamente intonsa, in cui sembra non vivano persone ma automi. Ho visto bambini che non possono essere bambini perché altrimenti metterebbero in disordine, famiglie che dedicano interi weekend alle pulizie invece che uscire e accumulare esperienze felici, donne vittime delle loro case.

Sii felice in casa, goditi ogni singolo angolo, vivi tutti i tuoi mobili, ama te stessa e i tuoi figli più della perfezione da rincorrere. Non avrai una medaglia se casa tua sarà perfetta e nessuno ti ridarà indietro il tempo sprecato a rendere brillante un lavandino d’acciaio.

0
(Visited 379 times, 1 visits today)

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *