Nina Moric tenta il suicidio?

Nina Moric in una foto del suo profilo Instagram
Nina Moric in una foto del suo profilo Instagram

Nina Moric è stata ricoverata dopo che la sua mamma ha chiamato il 118 perché la modella croata avrebbe tentato di tagliarsi le vene. Il fatto sarebbe avvenuto nella notte di sabato scorso.

Facile ora sparare sulla vita di una donna che ha avuto un periodo dorato, durante il suo rapporto con Fabrizio Corona, un figlio, molti soldi e una carriera promettente. Ma poi tutto è finito: il suo amore, che è passato tra le braccia di Belen Rodriguez prima e in galera poi, la sua fama, che piano piano si è sgonfiata, i suoi soldi, che ora pare siano nel mirino di persone senza scrupoli.

Nina Moric è mamma di Carlos Maria, tredicenne che posso solo immaginare cosa stia passando in questi anni, adolescente che subisce le vicende giudiziarie del padre, che sta scontando 13 anni e due mesi di carcere e al quale è stata negata dalla Cassazione la riduzione della pena, in quanto per lui “l’inclinazione a delinquere è assurta a stile di vita”: un modello favoloso per il figlio, dunque. Ma non basta: la mamma Nina Moric, dopo aver tentato di suicidarsi nel 2009 con una dose massiccia di farmaci, ci ha appena riprovato tagliandosi le vene. Nel frattempo, si è fidanzata con Luigi Mario Favoloso, 27enne, dal quale ha appena smentito di essere incinta.

Nina Moric ha appena smentito di aver tentato il suicidio, imputando il ricovero ad un abbassamento di pressione che le avrebbe fatto perdere i sensi sbattendo la testa.

Nina Moric in una foto del suo profilo Instagram
Nina Moric in una foto del suo profilo Instagram

È psicologicamente instabile, è una bambina che ha bisogno di supporto, dicono gli amici. 15 anni sulla cresta dell’onda, sotto la luce dei riflettori, nel bene e nel male. E oggi, da un mese in silenzio sui social. Alla luce di quanto è successo sabato, quest’allontamento potrebbe essere un tentativo di cercare una propria vita fuori da quel mondo. O forse no.

Fatto sta che entrambi, lei e il suo bambino un po’ cresciuto, mi facciano molta compassione, entrambi vittime della gloria e del successo, di una macchina feroce che tritura tutto ciò che trova, compresa la vita.

 

0
(Visited 133 times, 1 visits today)

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.