Gli insegnamenti delle vacanze

Sto imparando molto da queste vacanze.

Il ritmo lento e rilassato, la voglia di fare ma anche di stare insieme e condividere, finalmente, dei momenti sereni tutti nostri.

Non sempre vacanza è sinonimo di grandi viaggi ed esperienze spericolate. A volte anche spostarsi di poco, riprendersi quegli spazi che per lunghi mesi sono stati occupati da preoccupazioni e ansie, è necessario per riprendere contatto con noi stessi e la nostra famiglia.

In queste vacanze ho riso, ho fatto a pugni con le mie preoccupazioni, ho riflettuto su come la mia vita deve evolvere, ho risposto a ennemila domande delle bambine, ho giocato a carte, ho bevuto vino, birra e amari, ho trascorso giornate incancellabili con amici preziosi, ho parlato tanto con Il Maritino, ho risolto nodi che mi stavano a cuore.

Ho imparato. Da me stessa, dalla natura che mi circondava, dalle persone semplici che ho conosciuto, dalle mie figlie, da mio marito.

E ho capito che ciò che conta, senza se e senza ma, è la nostra serenità, è l’atmosfera positiva che si respira in casa e nel clan delle persone che ci circondano. Tutto il resto viene dopo.

Spero di ricordarmi di queste vacanze e dei loro insegnamenti anche quando la vita di tutti i giorni riprenderà, l’ansia per il domani si impossesserà di nuovo di noi e quelle canzoni urlate a squarciagola in macchina saranno solo un ricordo. Spero di farcela, almeno questa volta, a preservare questa nostra serenità. Alla faccia di chi ci vuole male, direbbe la mia amata nonnina 🙂

0
(Visited 19 times, 1 visits today)

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.