Curarsi con i libri. Rimedi letterari per ogni malanno

curarsi-con-libri-head

Esiste un libro che ti cura con i libri. Avete capito bene: la risposta ai vostri malesseri, la potete trovare anche in un libro, ce n’è uno per ogni necessità.
L’idea di questo libro, un po’ bizzarra, è venuta a due colte studentesse di letteratura inglesi, Ella Berthoud e Susan Elderkin, che dopo gli studi hanno fondato un servizio di biblioterapia, insieme alla School of Life di Londra, prescrivendo ogni giorno, o di persona o via mail, letture a pazienti di tutto il mondo.
L’edizione italiana è a cura di un raffinato scrittore, Fabio Stassi, con l’aggiunta di alcuni suggerimenti da parte di librai italiani come

  • Barbara Bernasconi, FNAC, Milano
  • Luigi Toni, Libreria i Granai – Nuova Europa, Roma
  • Liliana Maina, Libreria Borgo Po, Torino

La Casa Editrice Sellerio  ha deciso di ampliare questo progetto e sta raccogliendo sul sito tutti i suggerimenti degli affezionati lettori perchè vuol dar vita ad altri porgetti come:

  • Curarsi coi Librai
  • Curarsi coi Bibliotecari
  • Curarsi coi Lettori.

Il Libro

curarsi-con-libri

Il libro Curarsi con i libri si presenta come un prontuario medico, spesso, con le pagine sottili e bordate di azzurrro, quasi ad assomigliare ad un breviario.
Si può leggere in modo organico dalla A alla Z o a richiesta in base alla pena da curare.
Ad esempio alla voce “maternità” questi sono i consigli:

  • I miei anni a rincorrere il vento di Barbara Comyns
  • Ma come fa a far tutto di Allison Pearson

Due libri a me assolutamente sconosciuti, che non parlano in modo didattico di maternità, ma sono romanzi in cui la maternità è un passaggio importante delle protagoniste. Quindi un arricchimento per me che , se non li avessi visti segnalati, non li avrei mai letti.
Non solo, alla fine di tutte le voci si trovano anche le voci correlate.
Ad esempio, sempre alla voce “maternità” si trovano i rimandi a: “bambini che richiedono attenzione, troppa (maternità), casalinga (fare la), cosa mettersi (non sapere mai), gelosia, single (essere)”.

Perchè mi è piaciuto

Ho sempre pensato che un buon romanzo possa dare un senso a certi momenti della vita e in questo libro ne ho trovato conferma.
In più, questo prontuario suggerisce titoli, prevalentemente di letteratura straniera, da me totalmente ignorati e pertanto trovo sia un buono stimolo per allargare le proprie conoscenze letterarie. Inoltre i generi suggeriti (fantasy, storico, giallo, romanzo, saggio, ecc.) sono tanti e anche in questo caso aiutano ad allargare i propri gusti.
Le “prescrizioni” delle autrici non solo forniscono titolo o autore, ma argomentano il perchè della scelta tratteggiando rapidamente una piccola recensione che racconta vicende e personaggi dell’opera, svelando aneddoti, biografie degli scrittori e soprattutto facendo nascere una voglia infermabile di leggere tutto ciò che consigliano!
Insomma, un invito ad amare la letteratura, ma anche un concentrato di spunti di riflessione, davvero originali e unici.

Volete sapere con cosa curare le vostre bue? Scriveteci e cercheremo sul nostro prontuario il suggerimento migliore!

0
(Visited 34 times, 1 visits today)

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *