Boiron e la (mia) omeopatia

L’omeopatia mi affascina. Ho avuto molte occasioni per accostarmici e per provarne l’efficacia su me stessa e sulle mie figlie.
Così l’invito arrivato da Boiron per una mattinata di confronto con una pediatra omeopata mi ha trovata partecipante entusiasta.

Ho raccolto attraverso la pagina FB e il profilo Twitter alcune domande di voi mamme da portare all’attenzione della pediatra.

E il mio entusiasmo ha trovato conferma in una giornata informale, piacevole e istruttiva, in cui ho anche scoperto una realtà industriale “a misura di dipendente”.

Ma andiamo con ordine: gli spunti sono stati molti e vorrei offrirvene alcuni:

  • lo sapevate che le medicine omeopatiche sono considerate farmaci a tutti gli effetti, secondo una Direttiva Europea già recepita nel 2006 dall’Italia?
  • in gravidanza si possono usare le medicine omeopatiche su consiglio di medico o farmacista di fiducia;
  • per i bambini, l’importante è agire con tempestività: ai primi sintomi di raffreddamento, subito premurarsi di dare al bambino il rimedio giusto;
  • e come imparare a giostrarsi tra globuli, granuli, diluizioni senza commettere errori? Affidandosi ad un pediatra omeopata che ci insegni l’ABC e che ci affianchi nei momenti di necessità;
  • lo sapevate che la medicina omeopatica non deve per forza essere usata in via esclusiva, ma che invece può agire a supporto di una terapia allopatica?

La dottoressa Bosi ci ha trasferito questi concetti, sotto forma di gioco, con tanto di palette, a cui abbiamo partecipato con divertimento.

Vi lascio qualche foto della nostra giornata:

L’immancabile – e buonissimo – buffet è stato accompagnato da una performance artistica che mi ha fatto comprendere lo spirito giocoso e vitale del fondatore dell’azienda, Christian Boiron.

Cosa che traspare da ogni angolo degli uffici, decorati dall’artista secondo le indicazioni di chi in quell’ufficio dovrà lavorare.

0
(Visited 35 times, 1 visits today)

1 Comment

  1. Marina 28 Set 2012 at 22:09

    anch’io sono molto attratta dall’omeopatia e ho cercato di approfondirne l’uso per le classiche malattie infantili.

    Non sapevo però che sono considerati farmaci a tutti gli effetti! La nostra pediatra ne ha una conoscenza approfondita, mentre il medico di famiglia non ce la consiglia mai di sua iniziativa (purtroppo).

    Reply

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *