Isola d’Elba: itinerario con bambini

L’Isola d’Elba, per tutti, è luogo di vacanze estive, meta turistica per quel periodo di luglio-agosto in cui noi Italiani siamo in ferie. Ma non esiste solo l’estate per andare alla scoperta dell’isola più grande dell’arcipelago toscano.

L’Isola d’Elba offre attività e itinerari per tutta la famiglia, per sportivi e amanti della buona cucina, per chi vuole visitare le bellezze naturali e chi vuole rilassarsi. Anche e soprattutto in primavera, quando i turisti sono pochi e la quiete permette di fare una vacanza a misura di bambino. Noi genitori lo sappiamo bene: se i bimbi stanno bene, allora sì che è una vera vacanza.

Durante il nostro weekend lungo all’Isola d’Elba abbiamo girato le coste e visitato l’entroterra, fatto sport e mangiato in modo divino. Ecco tutti i nostri segreti:

Mountain bike a Calamita (Capoliveri)

Mountain bike Isola d'Elba
Mountain bike Isola d’Elba

Partendo dalle ripalte, a cui si arriva con una panoramica strada sterrata, si può affrontare una parte – o tutto se i bimbi sono già dei bikers! – del percorso del Capoliveri Bike Park. È un luogo con panorami mozzafiato, che in primavera abbina il giallo delle ginestre in fiore con il profondo blu del mare, nel totale silenzio di un angolo di paradiso.

Info utili:

  • ascoltate i consigli delle guide locali, i percorsi sono diversi anche per difficoltà. Tenetevi sull’anello superiore con i bimbi, adatto anche per principianti.

Miniera di Monte Calamita: alla scoperta dei minerali

Miniera Monte Calamita
Miniera Monte Calamita

Entrare nelle viscere della Terra, questa è l’impressione che si ha percorrendo la galleria che conduce alla cava sotterranea di ferro dell’Isola d’Elba, il cui sottosuolo è ricco di questo metallo. Per i bambini è un’esperienza indimenticabile e molto educativa, grazie anche alle spiegazioni delle guide che raccontano non solo la morfologia del terreno ma anche le abitudini di vita dei minatori e delle proprie famiglie. Il percorso si sviluppa su due livelli. Al “piano” inferiore, a 24 m sotto il livello del mare, accedono solo i maggiori di 12 anni, mentre la parte di miniera a 6 m è il luogo della visita per tutti.

Suggeriamo di completare il percorso alla scoperta dei minerali con il Museo Minerario di Rio Marina, che organizza attività e cacce al tesoro per i più piccoli.

Info utili:

  • all’ingresso della miniera viene richiesto di indossare un caschetto, per motivi di sicurezza
  • all’interno della miniera i bambini vanno tenuti per mano
  • è consigliabile portare una maglia pesante o un pile, perché l’interno della miniera è fresco e umido.

Alla scoperta degli asini alla Somareria dell’Elba

Un casolare sulle colline nell’entroterra di Marina di Campo ospita asinelli pronti ad incontrare i bambini e farsi conoscere, per superare la diffidenza che spesso i bimbi di città hanno nei confronti degli animali e per insegnare loro che questa specie bistrattata è degna del rispetto e dell’amore di ognuno.

Somareria dell'Elba
Somareria dell’Elba

Trascorrere qualche ora in questo angolo di pace significa regalare ai bambini l’opportunità di vivere la natura da vicino, portandosi a casa il ricordo di nuovi amici fidati.

Sport acquatici all’Isola d’Elba

Il mare che circonda l’isola è un richiamo magnetico per bambini e adulti. Sono tantissime le attività sportive che si possono praticare al mare, all’Isola d’Elba. Per chi vuole provare il brivido del vento e della velocità, nell’assoluto silenzio di un luogo incantato, ci sono la vela e il windsurf. Rimarrete sorpresi a vedere i vostri figli sfilarvi davanti sospinti dal vento e loro si innamoreranno della tavola, ne siamo sicuri.

Sport acquatici all'Isola d'Elba
Sport acquatici all’Isola d’Elba

Se invece volete un approccio più soft con il mare, potete praticare il kayak, con cui muovervi lungo la costa, o provare il SUP, la tavola su cui si sta in piedi e si rema, il trend delle ultime stagioni. Se poi avete voglia di mettere la testa sott’acqua, ecco che scoprirete anche il mondo subacqueo, con lo snorkeling o i corsi di subacquea.

 

 

Bouganville all'Isola d'Elba

Ciò che di sicuro non vi capiterà sarà annoiarvi. Per noi è stata una vacanza indimenticabile, che è coincisa anche con il compleanno di Sofia. Cosa chiedere di più?

 

Isola d’Elba: informazioni pratiche

Tramonto al Villaggio Innamorata

  1. L’isola si raggiunge con il traghetto, in un’ora circa da Piombino. Moby Lines e Toremar effettuano il servizio, che può essere prenotato o acquistato al porto. Sui traghetti Moby è presente anche una sala giochi per intrattenere i bambini;
  2. Il periodo migliore per un weekend lungo è tra maggio e giugno, quando le temperature sono perfette per fare sport e per visitare l’isola, la vegetazione è nel suo massimo splendore, con le fioriture in atto, i turisti pochi e i prezzi bassi. La prima settimana dopo la chiusura delle scuole a giugno è l’ideale per chi vuole regalarsi una settimana di vacanza “estiva” a prezzi accessibili e senza la ressa di luglio e agosto;
  3. Durante il nostro soggiorno siamo stati al Villaggio Innamorata, nel comune di Capoliveri. Offre appartamenti comodi per famiglie, con angolo cottura e bel terrazzo vista mare. Per come è strutturato, con i vialetti interni che collegano bar e ristorante con le stanze, la spiaggia, la piscina e la zona accoglienza, è il luogo ideale per far sperimentare ai bambini l’indipendenza di potersi muovere da soli all’interno della struttura.
  4. Tutte le informazioni su pacchetti turistici, pernottamento, accoglienza e attività sono disponibili sul sito Visit Elba.
Traghetto per l'Isola d'ELba
Traghetto per l’Isola d’ELba
Cristiana

Innamorata della vita, entusiasta per natura, ottimista fino al midollo e testarda come un mulo. Sono io. Blogger per scelta e per amore.

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>