Vacanze: non esiste solo il mare

Quando pensiamo alle vacanze estive, il mare è la prima località che ci viene in mente. Spesso però non si tratta della scelta migliore, per questioni di budget, di risposta alle esigenze dei bambini o semplicemente di gusti personali. Perché non optare quindi per la montagna, la campagna, i laghi o le città d’arte? vediamo insieme quali sono le alternative per una vacanza a prova di bambino:

  • Recentemente Svizzera Turismo ha presentato la propria offerta dedicata alle famiglie. Andare in vacanza in Svizzera significa trovare hotel Con il marchio di qualità “famiglie benvenute“, una garanzia per i genitori che sanno che troveranno attività dedicate ai più piccoli nelle vicinanze, alloggi adatti, parchi giochi e aree picnic. Quali le zone più baby-friendly? L’Alta Engadina con i suoi laghetti balneabili e le escursioni da fare con il passeggino e il Canton Ticino con la visita al Monte Generoso con il trenino a cremagliera e le mille attività per i bambini. Molti hotel sono sostenibili e le località CAR free non sono un miraggio (Riederalp e Bettmeralp, per fare un esempio). N. verde 0080010020030 per informazioni turistiche generali sulla Svizzera, per prenotazioni alberghiere e richieste di brochure (inviate gratuitamente a domicilio), sito web www.svizzera.it
  • I Family Hotels, sempre attenti alle esigenze dei bambini, sono presenti su tutto il territorio nazionale. Una buona soluzione per i viaggi delle famiglie. Non ne ho ancora provato nessuno, ma chi c’è stato ne parla molto bene.
  •  Mia figlia mi sta facendo il filo da più di un anno, la domanda ricorrente è ” quando ci portate a Disnayland?“. Il patto è che ci andremo tra due anni. Nel frattempo, se avete bambini un po’ più grandi delle mie, perché non regalate loro un’esperienza indimenticabile? Disneyland Paris è a pochi chilometri dalla capitale francese e si può unire una due giorni di puro divertimento a qualche giorno in città. Per festeggiare i 20 anni, ci sono sconti del 20% sui pacchetti volo o treno, soggiorno e ingresso. Inoltre, i bambini sotto i 12 anni non pagano. Per le condizioni dell’offerta, consultare il sito internet.
  • Scrivendo questo post ho fatto una scoperta anche io: i viaggi Avventure nel mondo hanno una sezione dedicata alle famiglie che viaggiano con bimbi e ragazzi al seguito. Namibia, Botswana, Argentina, Alaska, ma anche Grecia e Italia. Itinerari studiati apposta per far condividere ai bambini un’esperienza così formativa con i propri coetanei. Un’idea sicuramente impegnativa, ma che probabilmente proveremo tra qualche anno!
0
(Visited 76 times, 1 visits today)

2 Comments

  1. ilmiosuperpapa 25 Giu 2012 at 13:49

    … a me del mare basta la cartolina! W il resto!

    Reply
  2. Elegraf 26 Giu 2012 at 00:18

    Avessi i soldi farei una settimana al mare e una in montagna..

    Reply

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.