Mamme imprenditrici: Elisa Bovo e Nonabox

Imprenditorialità femminile è anche condivisione. In alcuni casi l’unione di donne con il proprio bagaglio di esperienze e competenze porta grandi risultati e offre servizi innovativi per altre mamme.
Questa settimana vi racconto l’esperienza di Elisa Bovo, fondatrice con Alessandra e Anna di Nonabox, una start-up dedicata al mondo delle mamme.

Quanto sei cambiata dopo la nascita dei tuoi figli?
Non sono cambiata io, la mia indole è sempre la stessa ma naturalmente sono maturata, le mie priorità sono state stravolte, ho dovuto imparare cosa sia la pazienza e come farmela venire ☺

Che lavoro facevi prima di iniziare l’avventura di Nonabox?
Ero Project Manager in una grande azienda di consulenza IT, focalizzata nel mercato Finance.

In che cosa consiste il tuo lavoro?
In Nonabox mi occupo di Operations e Logistica. Mi preoccupo del buon funzionamento del sito web, del Customer Care, della composizione delle box, del packing e della spedizione.


Quali sono i tuoi obiettivi per il futuro?
Obiettivo serenità! ☺ Ho detto niente.. scherzi a parte, l’obiettivo è continuare a lavorare cercando di ritagliare il tempo da dedicare ai bambini. E’ una sfida continua, ma non voglio mollare.

Cosa consiglieresti ad una donna che vuole buttarsi in un’attività in proprio?
Di mettere a letto i bambini molto presto la sera perché poi si lavora 😉

Le altre mamme imprenditrici:

 

 

0
(Visited 96 times, 1 visits today)

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.