Ho letto "Quello che le mamme non dicono" di Chiara Cecilia Santamaria

Sono un’assidua lettrice del suo blog, mi piace il modo di scrivere rapido ed efficace che la contraddistingue. Ho comprato il libro per curiosità e per vedere che cosa avesse da dire “una che ce l’ha fatta”… Eh, già, perchè lei è stata scoperta dal suo blog ed è riuscita a pubblicare un libro con Rizzoli… Un po’ il sogno segreto di tutti i blogger, credo!
Bene, devo dire che il libro alla fine mi ha stupita. Durante la lettura dei primi capitoli non mi rivedevo per nulla in lei, non capivo questo suo attaccamento alla sua vita pre-gravidanza e questo distacco emotivo nei confronti della gravidanza che traspaiono da ogni parola del testo. “Ma non hai 15 anni, ne hai 28!” mi veniva da dire a lei che, rimasta incinta quando meno se l’aspettava e con una vita da aperitivo-tacco12-weekendino-discoteca, non sapeva se tenere il bimbo o abortire.
Ma andando avanti nella lettura, l’amore che piano piano si fa strada in lei e cresce fino a diventare enorme si percepisce, si tocca. E la fine del libro mi ha davvero fatto rivedere tutto il libro in chiave diversa: la conclusione è che ogni mamma è diversa, che essere madri non è un concetto universalmente identico, che ognuno affronta il proprio nuovo ruolo in modo differente, ma non ce n’è uno “giusto” e uno “sbagliato”.
E’ stata una lettura interessante, arricchente e che mi ha fatto conoscere un modo diverso dal mio di essere mamma. Consigliato a mamme, future mamme e a chi crede che mai e poi mai sarà mamma!!!

0
(Visited 36 times, 1 visits today)

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.