Pranzo di Natale: come apparecchiare la tavola

Sia che si organizzi un pantagruelico pranzo con i parenti fino al 3° grado, sia che si opti per un’intima cenetta con 7 o 8 invitati, a Natale l’atmosfera è tutto. E a me piace che tutto sia curato nel dettaglio, che gli ospiti possano sentirsi a proprio agio, ma che nulla sia lasciato al caso.
Così, stilata la lista della spesa e cucinata la cena, anche la mise en place ha il suo perché. L’apparecchiatura della tavola racconta molto del clima che desideriamo instaurare e, a mio avviso, è la vetrina della nostra ospitalità.
Semplicità è la mia parola d’ordine, ma almeno a Natale mi piace usare i servizi che durante l’anno lascio nella credenza a prendere polvere e allora via al servizio di cristallo e ai piatti della nonna!
Qualche suggerimento utile per una tavola sobria e ben apparecchiata:

Tavolo: possibilmente adatto al numero di ospiti, nè troppo piccolo nè troppo grande
Tovaglia: vista la ricorrenza, via libera a tovaglie natalizie, meglio se in tinta unita – una bella tovaglia rossa fa festa senza essere pacchiana e permettendo alle stoviglie e alle decorazioni di risaltare
Centrotavola: di sicuro effetto se realizzato da voi, ricordatevi che non deve essere nè troppo grande nè troppo alto per non essere d’impiccio alla conversazione
Stoviglie e posate: se volete far risaltare la mise en place, vi consiglio di usare dei sottopiatti – che non dovranno mai essere tolti durante il pasto. In questo periodo amo il total white per le stoviglie, ma in generale non dimenticatevi di evitare di aggiungere colore al colore. La forchetta va posizionata a sinistra del piatto, il coltello con la lama rivolta verso l’interno e il cucchiaio a destra. Il tovagliolo va messo sulla sinistra. In alto, sopra al piatto vanno sistemate le posate da dessert in questo modo: manico della forchettina a sinistra, manico del cucchiaino verso destra così come l’eventuale coltellino.
Bicchieri: devono essere al massimo quattro, di forma diversa secondo il tipo del vino e così disposti: da sinistra a destra vanno sistemati il bicchiere da acqua che è il più grande, poi uno medio da vino rosso, uno più piccolo per il vino bianco oltre a quelli per il dessert o lo spumante. Tutti i bicchieri devono essere messi all’altezza del coltelli.
Segnaposto: graditissimi se realizzati da voi, vanno posizionati sopra le posate di sinistra.
Bambini: se sono in numero sufficiente potete sederli ad un tavolo dedicato a loro, con apparecchiatura a prova di bambino, piatti colorati e infrangibili, bicchieri di plastica e tante cannucce colorate. Se i vostri bambini amano creare degli oggetti, potete realizzare con loro dei segnaposto dedicati ai più piccoli.
Ed ora, via al divertimento!

Cristiana

Innamorata della vita, entusiasta per natura, ottimista fino al midollo e testarda come un mulo. Sono io. Blogger per scelta e per amore.

2 Comments
  1. In effetti molte cose me le ero dimenticate! Sarà che alla sera, quando ceniamo tutti insieme, io più che apparecchiare lancio le cose sul tavolo!

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>