Mamme Imprenditrici: Lidia Savoca

La donna imprenditrice che vi presento oggi l’ho conosciuta, per ora, solo via web. La sua particolarità è aver anticipato i tempi, aver fatto una scelta coraggiosa molti anni fa quando, forse, i paletti erano ancora di più, almeno a livello culturale. E’ davvero così?
Facciamocelo raccontare da lei, Lidia Savoca.

Che cosa ti ha spinto a scegliere di metterti in proprio dopo la nascita dei tuoi figli? 

La libertà di poter gestire il tempo senza vincoli di orari e quindi avrei avuto più tempo da dedicare ai miei figli. E’ pur vero che la mia attività professionale, con il passar del tempo, mi ha impegnato di più, ma anche i miei figli nel frattempo sono cresciuti per cui tutto è poi diventato più semplice.

Che anno era? 

Il 1986.

Quali sono state le resistenze (interiori ed esterne) maggiori che hai dovuto affrontare? 

Ebbene, non poche. Soprattutto affrontare la paura di non farcela, cosciente di quello a cui andavo incontro cioè di accollarmi ogni responsabilità riguardante la gestione dello studio professionale: DA SOLA. Certo i primi mesi mi sentivo crollare il mondo addosso, ero decisa a mollare tutto. Ma chi me l’ha fatto fare? Pensavo. Ma poi ho pensato ai figli che in futuro avrebbero potuto lavorare con me e continuare poi la mia professione avendo uno studio già avviato. Ed è stato questo pensiero a farmi trovare il coraggio e la forza di continuare, di non mollare. MAI!

Che lavoro facevi prima di iniziare la tua attività di consulente del lavoro? 

Ho lavorato per molti anni come impiegata presso un commercialista e grazie alla lunga esperienza nel settore amministrativo-contabile che mi è maturata la decisione, condivisa anche da mio marito, di rimettermi a studiare per sostenere l’esame di stato per l’abilitazione all’esercizio della libera professione. Certo, i sacrifici sono stati tanti, non è stato affatto facile conciliare la famiglia, il lavoro dipendente e studiare per circa 2 anni per poter arrivare preparata agli esami. Ma grazie anche all’aiuto di mio marito ce l’ho fatta. Evvai!

Cosa consiglieresti alle giovani mamme di oggi che vogliono intraprendere un’attività in proprio, alla luce della tua esperienza? 

Se lo desiderano consiglierei di non rinunciare, basta credere in se stesse e fortissimamente volere, volere, volere. Mai mollare! Io penso che noi donne, più degli uomini, riusciamo a fare e a pensare più cose contemporaneamente.

Sei felice della scelta fatta? 

Certamente, sono molto felice e soddisfatta.


Non so a voi, ma a me questa intervista ha dato una carica pazzesca!

Le altre Mamme Imprenditrici:

0
(Visited 69 times, 1 visits today)

1 Comment

  1. Micaela 13 Set 2012 at 10:45

    Che bella intervista!!!!!

    Reply

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.