La valigia per la vacanza della neo mamma

SONY DSC
Foto di Quleck

La maternità, si sa, porta con sé grandi cambiamenti. Nel quotidiano i ritmi sono tutti stravolti e anche i momenti di relax familiare, come la vacanza, sono influenzati da questo nuovo stato.
Non vediamo l’ora di lasciare la città infuocata ma nello stesso tempo non abbiamo ben chiaro cosa mettere in valigia ora che siamo a tempo pieno mamme e a tempo parziale donne.


Se fino a prima della gravidanza valigia significava 5 paia di scarpe col tacco oppure scarponi chiodati per risalire le cascate di ghiaccio, ora che siamo mamme dobbiamo addomesticare i nostri slanci e mediare su un buon senso pratico, sempre con un pizzico di humor e di glamour.
Prima di fare la valigia per le vacanze, dunque, occorrerà chiedersi se ha ancora senso portarsi bikini striminziti e tacchi vertiginosi (anche se il fisico lo permette) oppure se avrà più senso pensare ad un abbigliamento (e relative calzature) più comodo e soprattutto consono.
Lo dico subito così ci capiamo: per consono intendo adatto ai movimenti da mamma che si abbassa mille volte per prendere il proprio bambino, il passeggino, una sacca con le cose del bébé e che per me non è giusto esibisca mutandine ridotte alias perizoma.
Ne faccio una questione di coerenza, ovvero ritengo inutile lanciare certi richiami al mondo, nel momento in cui si è neo mamme.
Detto questo, non me ne vogliate, le mamme sono donne e quindi hanno il sacrosanto diritto a “farsi belle” per uscire anche col proprio bimbo.

Quindi cosa mettere in valigia?

  • Intimo di cotone (no non quello della nonna! Ma un buon cotone sì, si lava e si asciuga facilmente e fa respirare la pelle)
  • camicia da notte sbottonabile se si allatta
  • canottiere, calzoncini, jeans e gonne. A mio avviso il denim aiuta tantissimo, unito a camicia bianca e anche a verde militare (pantaloni cargo o gonne) veri e propri passpartout
  • scarpe comode, se gonfiano i piedi con il caldo (tipo Camper)
  • ciabatte colorate (da Dr. Sholl’s a Birkenstock o Colors of California)
  • per la sera un abitino in maglia più o meno aderente, secondo i gusti, a mio avviso può essere utilissimo e per personalizzarlo collane e orecchini
  • sandali gioiello o zeppe (non esagerate!)

A seconda di dove si sceglie di andare in vacanza si possono aggiungere

PER IL MARE

  • costumi
  • ciabatte
  • pareo
  • accappatoio microfibra
  • cappello
  • occhiali da sole

PER LA MONTAGNA

  • k-way
  • pile e/o felpa pesante
  • jeans e pantaloni di tela
  • magliette
  • scarpe da treking basse (se non si fanno grandi passeggiate bastano quelle alla caviglia)
  • cappellino
  • occhiali da sole

BEAUTY CASE

  • detergente delicato viso
  • crema idratante viso
  • contorno occhi (non solo previene le rughe ma attenua il gonfiore sotto gli occhi causato da notti perse)
  • crema corpo idratante e/o crema smagliature o olio secco
  • shampoo (ottime le linee all’argan)
  • schiuma capelli (per acconciarseli velocemente anche da sole)
  • burro di cacao
  • crema protezione solare medio/alta
  • lip gloss
  • mascara
  • terra che illumina l’incarnato o CC cream
  • smalto unghie

FITNESS

  • scarpe running o camminata
  • calzoncini
  • canottiera
  • calzini anti sfregamento (con rinforzo su talloni e punta)

Usate questa lista per spuntare, aggiungere o togliere in base alle vostre esigenze ciò che volete portarvi in vacanza ma non rinunciate in partenza ad un abitino o alle scarpe per correre pensando che non sia il momento. Portateli con voi e provate almeno una volta a fare un po’ di movimento o a uscire con un vestito sentendovi carine, magari ancora un po’ impacciate, ma con un bel sorriso. Quello non serve metterlo in valigia, deve stare sempre con voi!

Se avete trovato utile questo post, avete voglia di condividerlo con le vostre amiche?

0
(Visited 35 times, 1 visits today)

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.