La giornata tipo di una blogger

Tutti me lo chiedono: “Ma come ti organizzi?”. Già, lavorare in casa è una di quelle attività sconosciute ai più, con un alone di mistero che spesso sfocia in un “dice che lavora in casa per non dire che fa la casalinga”. E non è così. L’attività di una blogger con figli è complessa e i tempi di lavoro e di di casa spesso si sovrappongono, così come i luoghi.
L’aver approntato uno studio mi aiuta ad avere due zone distinte di movimento. Varcare la soglia dello studio al mattino è un po’ come prendere l’autobus e andare in ufficio. E tutto ciò che riguarda casa e famiglia ne resta fuori.

Ho una scaletta che mi fornisce tempi e scadenze e che mi è indispensabile per evitare distrazioni ed interferenze.
L’organizzazione è fondamentale per me. La mia giornata inizia alle 7, quando suona la sveglia de Il Maritino. Mi regalo ancora un quarto d’ora di pisolo, mentre lui e Sofia – i mattinieri di casa – fanno colazione. Sveglia alle 7:15, mi occupo di Cecilia – che è difficile da svegliare – e fino alle 8 vesto, preparo e sistemo le bimbe.
Quando loro escono di casa con Il Maritino, passo ad occuparmi della casa. Tra le 8 e le 9 faccio colazione e sbrigo le faccende domestiche: lavastovigie da svuotare, lavatrice da stendere, cena da preparare in anticipo o bagno da pulire.
Alle 9 suona la campanella e il pc si accende. Fino alle 12:30 scrivo, progetto, invio mail e faccio tutti i lavori “canonici” da blogger.
Poi pausa pranzo di corsa tra un asilo e l’altro, a recuperare le bambine, a seconda della stagione e del tempo a piedi, in macchina, in tram o in bici.

Tornata a casa, lascio alle bimbe una mezzoretta di giochi mentre io pranzo. Poi tutte a nanna e mamma torna al lavoro. Ancora un paio d’ore di lavoro indisturbato e poi di nuovo con le bimbe. Fanno merenda e poi ci si dedica a qualche lavoretto tutte insieme. Anche questo è lavoro per me, che coinvolge anche loro.
Prepariamo la cena, ci laviamo e apparecchiamo la tavola. Quando arriva Il Maritino ceniamo tutti insieme e poi giochi per Sofia e Cecilia. Noi rimettiamo a posto la cucina – a onor del vero Lui rimette a posto la cucina e io mi occupo del resto della casa.
Alle 21 bimbe a nanna, io e Il Maritino ci mettiamo davanti alla tv e io accendo di nuovo il computer. L’ora della mia nanna è variabile, a seconda di quanto lavoro ho ancora da fare.

Poi ci sono giorni in cui devo stare attaccata al pc tutto il giorno, anticipando la sveglia per recuperare un’ora. E ci sono anche giorni in cui il pc non si accende neanche… I pro e i contro di essere una lavoratrice in casa 🙂

Per ora sono soddisfatta della mia routine, anche se faticosa, e riesco a rispettare tempi e scadenze.

E voi, come siete organizzate?

0
(Visited 51 times, 1 visits today)

8 Comments

  1. Melissa Tardini 25 Mar 2013 at 11:34

    Purtroppo non riesco ad organizzarmi come dovrei. Avendo un bimbo ancora piccolo (11 mesi ) che non va all’asilo faccio molta fatica ad organizzarmi. Comunque le ore che dedico al blog sono quelle mentre lui dorme.

    Reply
  2. Cento per cento Mamma 25 Mar 2013 at 11:40

    Melissa, hai ragione. Con i bimbi a casa è difficilissimo trovare una propria organizzazione… Me ne accorgo quando le mie bambine sono a casa ammalate – come oggi 🙂

    Reply
  3. Tamerice 25 Mar 2013 at 13:05

    Il mio problema è l’angolo ufficio, non ho una stanza e non sono riuscita ancora ad organizzare un luogo veramente separato dal resto della casa, o almeno, virtualmente separato…

    Reply
  4. Federica alias zuccheramente 25 Mar 2013 at 19:28

    io mi dedico al blog nei momenti liberi che possono essere pranzo, fine pomeriggio o sera… non ho bimbi ma il mio grande problema è il luogo… Ho un blog di ricette, dolci decorati ecc. quindi il mio “studio” è la cucina…
    Il tavolo non dovrebbe essere sempre stracolmo di attrezzature ecc. ecc. mio marito dovrebbe avere lo spazio x fare colazione e cena….:-))) consigli???

    Reply
  5. Mathilda Stillday 27 Mar 2013 at 11:08

    Ciao, bello avere la mattinata libera per fare quello che ci piace (lavoro compreso).
    A forza di sentirmi dire “Come fai a fare tutto con il pupo piccolo a casa” mi sono messa a studiare un metodo flessibile per riorganizzarsi le giornate e recuperare tempo. E devo dire che chi lo ha provato si trova bene. Solo che più tempo si ha, più se ne vorrebbe! 😉
    Bel post
    Buona giornata

    Reply
  6. Professionemamma 28 Mar 2013 at 17:29

    Assolutamente priva di organizzazione!
    Con due bimbi piccoli in giro per casa non è possibile fare programmi…la mia giornata non è così idilliaca e non so dove trovo il tempo, ma sono convinta che troviamo sempre il tempo per fare ciò che ci piace e ciò in cui si crede, anche se non è mai abbastanza! 😉

    Reply

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.