Guida antipanico alla gravidanza

gravidanza

Sei incinta… Erano mesi o anni che aspettavi questo momento, non facevi altro che immaginarlo… e ora??? O ancora, proprio non pensavi potesse capitare a te, sei stata attenta e invece la piccola linea rosa ti ha colta di sorpresa… e ora???
La situazione è la stessa: non sai da che parte incominciare… Facciamo un po’ di chiarezza su ciò che bisogna fare e sugli appuntamenti che scandiranno i prossimi nove mesi.
Innanzitutto, se hai un ginecologo di fiducia, chiamalo, altrimenti rivolgiti al Consultorio della tua zona.
La prima visita, con ecografia, si svolgerà intorno alla sesta settimana di gravidanza. Ma come si calcolano le settimane di gestazione? Si prende in considerazione la data dell’ultima mestruazione e sulla base di quella si calcola epoca gestazionale e data presunta del parto. Alcuni siti offrono gratuitamente questo servizio.
Tornando alla prima visita, durante questa ecografia si vedranno la camera gestazionale e, nel caso in cui sia già formato, il cuoricino che pulsa. Ti verranno prescritti tutti gli esami del sangue, compresi il rubeo test – che evidenzia se sei immune alla rosolia – e il toxotest – che evidenzia se sei immune alla toxoplasmosi, malattia di cui i più ignorano l’esistenza, ma le future mamme sono ferratissime sul tema…

In questa occasione, il ginecologo ti esporrà gli esami di diagnostica prenatale che è possibile effettuare e sarete chiamati a decidere quali effettuare. In generale, se si ha meno di 35 anni, vengono effettuati degli esami statistici per la diagnosi di sindrome di down e spina bifida, in caso contrario amniocentesi o villocentesi. Il ginecologo, probabilmente, ti consiglierà di assumere integratori di acido folico fino al terzo mese di gravidanza o Multicentrum Materna per tutta la gravidanza.
I controlli, se sei seguita da un ginecologo privato, sono fissati ogni 40 giorni circa e le ecografie vengono effettuate ad ogni visita. Le ecografie di routine, in Piemonte esenti dal ticket, sono solo due: quella del primo trimestre e la famosa “morfologica” – che si effettua intorno alla ventesima settimana e che controlla lo sviluppo morfologico del feto. L’ecografia del terzo trimestre, detta di accrescimento, in Piemonte prevede il pagamento del ticket e si effettua intorno alla trentesima settimana. Queste ecografie vanno prenotate con larghissimo anticipo perchè devono essere effettuate in un periodo preciso e il rischio di non trovare posto è alto.
Ogni 30-40 giorni effettuerai un prelievo di sangue per gli esami di routine. Anch’essi sono esenti dal ticket. Inoltre, molti ginecologi prescrivono la mini curva glicemica che evidenzia l’eventuale presenza di diabete gestazionale. In Piemonte è esente dal ticket e si effettua intorno alla tredicesima settimana.
Al termine della gravidanza dovrai poi effettuare esami specifici in previsione del parto, ma è inutile parlarne qui: a quel punto sarai già un’esperta…

0
(Visited 34 times, 1 visits today)

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.