Come trovare una baby-sitter

Come trovare la baby sitter

Argomento spinoso, quello della ricerca della persona che si occupa dei nostri figli mentre noi non ci siamo. Parlando con molte mamme ho capito che la mia iniziale difficoltà a trovare la persona “giusta” è diffusa. In effetti, stiamo affidando ad un’estranea quello che di più prezioso abbiamo, quindi questa persona da estranea diventa quella in cui riponiamo la totale fiducia.

E quali sono i canali per trovare una baby sitter? Spesso ci si affida al passaparola. Se ci si fida di amiche e parenti, si può provare con la tata dei loro bambini, sempre che sia libera e che a pelle scatti la sintonia necessaria.

Oppure c’è un sito, Sitter Italia, che mette in contatto genitori e baby sitter della zona. Funziona grazie ai commenti delle persone che prima di voi hanno provato le baby sitter, che possono lasciare una referenza. Il sito nasce dalle esigenze di genitori che facevano fatica a sapere se nel proprio quartiere erano disponibili baby sitter ed è presente in tutta Italia, in Germania e nei Paesi Bassi.

L’iscrizione è gratuita e, se si trova l’annuncio della persona che ci piace, si può acquistare un abbonamento per rispondere all’annuncio e incontrare la baby sitter per capire se è davvero la Mary Poppins che si stava cercando :-).

Sito Sitter Italia

 

Un modo nuovo per cercare la baby sitter, ma anche un luogo in cui incontrare altre famiglie nella stessa situazione con cui poter organizzare la ricerca. Chissà che da un’esigenza non nascano anche delle belle amicizie?!

 

Una volta trovato l’annuncio e convocata la candidata, bisogna fare le domande giuste per capire se siamo sulla stessa lunghezza d’onda:

  1. Chiedetele di raccontarvi delle sue precedenti esperienze e dei suoi studi.
  2. Chiedetele il contatto delle ultime due famiglie presso cui ha lavorato e fate una telefonata in modo da verificare le referenze.
  3. Chiedete perché fa questo mestiere.
  4. Chiedetele di descrivervi una giornata tipo con il vostro bambino.
  5. Fatela parlare di sé e dei suoi interessi: solo così capirete che tipo è e se è la persona responsabile e pacata che vuole apparire.
  6. Osservatela.
  7. Lasciatele il bambino più piccolo in braccio o datele del tempo per stare con i vostri figli, senza che voi siate presenti nella stanza.
  8. Chiedete ai vostri bambini cosa ne pensano.

Una volta presa la decisione, affiancate la nuova baby sitter per alcuni giorni e datele la possibilità di imparare le vostre abitudini e le vostre indicazioni. Dopo questa prima fase, lasciatele campo libero, cercando conferme sul suo operato anche tra le persone che la incontrano per le scale nel palazzo o nei negozi che frequntate abitualmente.

In questo modo sarà difficile sbagliare. E se dovrete cambiare tata, ci sarà sempre Sitter Italia ad aiutarvi!

 

Questo post è offerto da Sitter Italia.

0
(Visited 83 times, 1 visits today)

2 Comments

  1. annina 10 Set 2013 at 15:00

    fantastico questo post, me lo sono messo nei preferiti…non si sa mai per un domani..se fosse 🙂

    Reply
    1. Cristiana 10 Set 2013 at 22:16

      Annina, hai proprio ragione… Non si sa mai! 😉

      Reply

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.