Viva La Mamma Day: come ci siamo ritrovate mia figlia ed io

Quando hai due figlie, il tempo esclusivo da dedicare a una sola di esse è sempre pochissimo. Così, quando ho ricevuto l’invito per Viva La Mamma Day a Roma e ho realizzato che era proprio durante i giorni della gita di Cecilia, ho colto l’occasione e mi sono regalata una festa della mamma da sola con Sofia, in un commovente viaggio di due giorni coccolate da Piatti Freschi Pronti Viva la Mamma Beretta e da persone a cui voglio bene.
Lei, la mia quasi undicenne che ogni tanto mi sembra di non conoscere più, ed io, la sua mamma che ormai non ha più la spossatezza della neomamma alle prese con notti insonni o bimbi irrequieti. Lei, con il suo corpo che cambia e la sua voglia di essere bambina ancora per un po’, ed io, la sua mamma confusa che tenta strade per continuare a tenerla per mano e guardarla allontanarsi verso la sua vita. Noi due, insieme.
Da tempo Sofia si chiede in cosa consistano le mie trasferte, da tempo non capitava di vivere insieme un’esperienza legata al blog. Venerdì è stata l’occasione per mostrarle come vivo e cosa faccio quando lascio lei e la sorella per partecipare a un evento. Per la prima volta ha vissuto l’esperienza di un pomeriggio tra blogger “da grande”.

Viva La Mamma Day

Ad attenderci alla stazione Termini c’era un’auto con autista che ci ha condotte in un bellissimo centro sportivo di Roma Nord. Le coccole sono iniziate subito – e ho notato che Sofia le ha apprezzate quanto me!
Una volta arrivate, ho abbracciato amiche che non vedevo da un po’ e con le quali è sempre una festa. Tra una chiacchiera e l’altra, abbiamo iniziato il nostro pomeriggio senza pensieri:

  • I bambini hanno fatto due laboratori, dai quali abbiamo portato a casa graditissimi regali per la festa della mamma: hanno piantato le piantine di basilico e fatto la pasta, le farfalle. Sofia ha partecipato con gioia ad entrambi, accompagnata da una nuova amica romana.
  • Noi mamme ci siamo potute concedere un vero relax tra manicure, trattamenti per il viso e una seduta di make-up, senza doverci preoccupare di “cosa si mangia stasera?“, il mio personale incubo quotidiano, visto che sapevo che per l’aperitivo ci sarebbero stati i Piatti Freschi Pronti Viva la Mamma Beretta.

Il contatto tra me e Sofia è stato continuo. Ogni tanto alzava gli occhi e guardava nella mia direzione. Uno sguardo, un sorriso accennato e ognuna tornava a vivere l’esperienza piacevole che si stava regalando. È questa consapevolezza di presenza che mi commuove. Le mie figlie, entrambe, hanno interiorizzato ciò che a parole e con i fatti ho sempre cercato di passare loro: io ci sono, per te, nel tuo cuore, anche quando non sono fisicamente presente; tu ci sei, nel mio cuore, anche quando non sei con me. L’amore tra una mamma e una figlia non è oppressione, non è limite. Io ci sono, ti accompagno se vuoi, sai di poter contare su di me sempre. Ognuna di noi due ha la propria vita, le proprie amiche, i propri amori, i propri impegni. Il filo che ci unisce c’è sempre. Basta un sorriso accennato, uno sguardo d’intesa, un messaggino su Whatsapp a ricordarcelo.

I Piatti Freschi Pronti Viva la Mamma Beretta

Arriviamo all’aperitivo a bordo piscina, dunque, quando il sole di Roma era tiepido sui tavoli allestiti. Rilassate e felici, senza aver dovuto pensare alla cena.
Ho capito subito che Sofia aveva voglia di chiacchierare con me, così ci siamo scelte un tavolino sul prato per un momento tête-à-tête, anche se circondate dalle nostre amiche e i loro bimbi.

Abbiamo assaggiato le crespelle al prosciutto, il vitel tonné, il cocktail di olive e i tramezzini cotto, carciofi e Philadelphia. Ci siamo dette che i Piatti Freschi Pronti Viva la Mamma Beretta saranno la soluzione che adotteremo quelle sere in cui arriviamo a casa tardi e preparare la cena diventa un ulteriore compito imposto. Un bicchiere di prosecco per me, che si sa che se c’è da festeggiare io ci sono sempre, e un’acqua aromatizzata per lei. Un brindisi con le amiche per augurarci buona festa della mamma e in lontananza Roma, in tutto il suo splendore.

Lei ed io, insieme, ancora una volta: non lasciatevi mai scappare le occasioni di passare del tempo felice con i vostri bambini, anche se sono piccoli e vi sembra che avrete ancora migliaia di momenti solo per voi. Crescono e di questo prodigio sarete testimoni, sempre più in disparte. Ma regalarsi momenti insieme significa mettere mattoncini felici alla vostra relazione con loro, che uno sull’altro saranno una casa di ricordi insieme, che resteranno nel cuore vostro e loro per sempre.

Cristiana

Innamorata della vita, entusiasta per natura, ottimista fino al midollo e testarda come un mulo. Sono io. Blogger per scelta e per amore.

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>