Video: Lui lei e lo shopping

schermata-2016-11-14-alle-09-02-29

Donne, shopping, auto: che trio! Può capitare che un uomo non se la senta di inserirsi in questo triangolo. Ed è capitato!

Come è andata?

Ford ha invitato me e Max ad una giornata di shopping natalizio a bordo della nuova Ford Ka+. Obiettivo: acquistare da 5 (come i posti dell’auto) a 21 (come i vani porta-oggetti) regali di Natale. Al mio entusiasmo non è corrisposta medesima emozione in Max, che mi ha scaricata con una banalissima scusa. Vi raccontiamo come è andata, secondo lui, secondo me e nei fatti in questo video:

… E pensare che ha anche finto molto bene, mi ha chiamata per accertarsi che tutto stesse andando bene, a metà giornata. Io nel frattempo mi dicevo che in effetti quel giorno chiunque mi avrebbe detestata, se avesse dovuto dividere quel momento esaltatante – per me.

Regali comprati, obiettivo raggiunto. Non mi sono fatta mancare le mie playlist, grazie a Spotify e al collegamento Sync della Ka+ con Samsung Galaxy S7 Edge. La colonna sonora della giornata è stata la mia playlist “best rock ever” che puoi ascoltare qui.

img_6508

Ho guidato nell’impossibile traffico dell’ora di punta di Milano, poi mi sono diretta in tangenziale per raggiungere il sogno di ogni malata di shopping, Primark, ad Arese. La Ford Ka + è agile e scattante, solida e compatta (in 3.93 m di lunghezza cè tutto il comfort di un’auto di categoria superiore: 1 m di spazio in altezza dalla seduta al tetto per i posti anteriori e 90 cm di spazio per le gambe sui sedili posteriori – che data la mia altezza e il mio proverbiale stacco di coscia non servono moltissimo…). Tutte le info sull’auto le trovi qui.

img_6527

Tra tutti i dispositivi, mi ha piacevolmente colpita quello che chiamerò “l’aiutino”, visto che ne ignoro il nome tecnico. Ma mi capirete lo stesso: quando l’auto è in marcia e il motore 1.2 ha raggiunto il numero giusto di giri, sul cruscotto compare il numero della marcia successiva da inserire. Questo dispositivo serve perottimizzare i consumi, in qualunque situazione.

Dovendo fare shopping per Natale, ho acquistato anche oggetti ingombranti. Pare che la religione delle mie figlie vieti loro di chiedere a Babbo Natale regali di dimensioni inferiori al metro cubo. Così sono uscita dalla Disney che davvero parevo Santa Claus, complice anche il mio sobrio giaccone (se Max mi avesse vista mi starebbe prendendo in giro ancora adesso, a giorni di distanza…).

img_6563

Nel porta bagagli c’è stato tutto, senza che neanche mi dovessi prodigare in una partita di Tetris in 3D.

Alla fine della giornata l’ho restituita, la Ford Ka+, ma mi sono fatta promettere che ogni tanto potrò vederla, magari anche usarla. Il vero test drive, infatti, si fa nei giorni affollati di zaini, ragazzine urlanti, borse della spesa e commissioni in giro per la città.  Però, cara Ford, non si fa così. Non si illude una ragazza (“ragazza”, dai, siamo magnanimi!).

I regali, quelli, tutti mieiiiii. La mia proverbiale generosità si è scontrata con Max e il suo “galante” modo di scaricarmi. Tutto mio – e nessun senso di colpa, almeno una volta nella vita!

 

 

 

 

Cristiana

Innamorata della vita, entusiasta per natura, ottimista fino al midollo e testarda come un mulo. Sono io. Blogger per scelta e per amore.

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>