Verdura e frutta per fare le acque aromatizzate

Foto di Krappweis
Foto di Krappweis

Io non ci credevo. Pensavo che l’acqua dovesse sapere di acqua e basta. Invece ho voluto provare e ho fatto la mia prima acqua aromatizzata. Mi si è aperto un mondo!
Andiamo con ordine. Sappiamo tutti che è molto importante bere durante la giornata, perchè fa bene all’organismo , è importante per avere un incarnato  sano e luminoso , ma molto spesso non lo facciamo.
Ad esempio, io concentro la mia bevuta d’acqua la mattina, rallento verso il pasto e praticamente nel pomeriggio e fine giornata non bevo quasi più. Ovviamente è sbagliato perchè è vero che bere fa bene ma con una giusta diluizione nella giornata.
Inoltre, l’acqua non mi dà molta soddisfazione come gusto e quindi prediligo le tisane (ottime, ma richiedono un minimo di applicazione). Le bibite gasate non mi sono mai piaciute perchè mi fanno venire una gran sete e mi risultano anche indigeste, a causa dei conservanti.
Quindi che fare? Un’amica mi ha suggerito le acque aromatizzate da preparare in casa e sono rimasta incantata, perchè:

  • esistono infinite combinazioni per realizzarle
  • richiedono pochissimo tempo sia di lavorazione che di posa (in realtà basta un’oretta di infusione e sono già profumate)
  • gli ingredienti sono facilmente reperibili nelle nostre cucine (salvo dettagli da chef)
  • basta pochissimo di ogni elemento per dare un aroma (quindi costi contenuti)
  • sono belle da vedersi (a me mettono una grande allegria)
  • fanno bene perchè si beve più acqua e perchè a seconda degli ingredienti scelti hanno anche diverse proprietà (digestiva, drenante, detossinante)

Vediamo qualche esempio

  • acqua con le frutte (drenanti e alleate della circolazione): fragole, mirtilli, lamponi, ciliegie (anche il picciolo), anguria
  • acqua con gli aromi (digestive e dissetanti): menta, rosmarino, zenzero, basilico, limone
  • acqua con le verdure (detossinanti): cetriolo, finocchio (dorsi e barbe), sedano (gambo e foglie), rapanelli
  • acqua con fiori (goduriose!): petali di rosa, violetta.

L’entusiamo mi ha portato a provarne diverse e ho capito che non c’è nessun limite alla loro realizzazione. Si possono combinare insieme frutta e verdura o farle separate, aggiungendo l’aroma preferito.

Le mie ricette preferite

  • zenzero, limone e menta. In una bottiglia da 1 lt e 1/2 di acqua ho messo 2 fettine di zenzero, con la buccia, una fettina di limone divisa in 4/4, 3 foglie di menta. Ho lasciato riposare per un’ora in frigo e l’ho bevuta mentre lavoravo al computer.
  • pesca, mirtillo e petalo di rosa. In una bottiglia da 1 lt e 1/2 di acqua ho messo 2 spicchi di pesca, con la buccia, 5 mirtilli e 4 petali di rosa di vigna (molto profumata). Ho lasciato riposare per un’ora in frigo e l’ho bevuta la sera, come digestivo.

Consiglio di non esagerare con la quantità di ingrediente o aroma scelto, perchè lasciati nell’acqua non devono diventare un macerato ma solo un profumo per la stessa.

Come si prepara

  • lavare accuratamente frutta, verdura e aromi
  • prendere una bottiglia di acqua naturale da 1,5 lt o un contenitore di vetro della stessa capienza riempito di acqua del rubinetto
  • fare a fettine gli ingredienti più grossi e prendere qualche foglia degli aromi
  • aggiungere all’acqua le fettine di frutta o verdura (o tutte due a seconda dei vostri gusti) e gli aromi
  • lasciare riposare in frigorifero (se non si amano le cose fredde non è indispensabile) e bere a bicchieri dopo un’ora di riposo. Più l’acqua resterà in infusione, più il suo aroma sarà fissato.

L’estate è complice nella loro realizzazione perchè si ha più desiderio di bere e ci sono più ingredienti disponibili, ma anche d’inverno sono gradevoli, magari alternate alle tisane calde o a qualche cetrifuga.

Voi avete mai provato le acque aromatizzate? Siete curiose di provare?

Cristiana

Innamorata della vita, entusiasta per natura, ottimista fino al midollo e testarda come un mulo. Sono io. Blogger per scelta e per amore.

2 Comments
  1. Si, qualche settimana fa, guardando la mia menta fresca nel giardino e i cetrioli appena raccolti in gran quantità… mi sono ricordata di “Dr.OZ show” dove varie volte hanno fatto vedere la base dell’intruglio: acqua, limone, menta … Sono diventata dipendente… e mi piace da impazzire acqua, limone, anguria(in grandi pezzettoni)

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>