Un brunch per la Festa della Mamma

Credits: theswedish

Noi mamme ci accontentiamo di poco, soprattutto quando a farci un regalo sono i nostri bambini. Papà – senza idee per la Festa della Mamma – all’ascolto, prendete nota. Non andate a comprare dispendiosissimi regali da negozio, ma aiutate i bambini a preparare una vera sorpresa alla mamma.
Come? Con un brunch domenicale, per esempio!

  • Il papà punta la sveglia prima del solito, esce di soppiatto dalla stanza e chiude la porta. E il primo dono per la mamma è non essere svegliata dai suoi pargoli urlanti.
  • Il passo successivo sta nell’allestire una bella tavola per il brunch con l’aiuto dei bambini. Nessuna difficoltà, se non quella di far tacere i piccoli esaltati.
  • Un mazzo di tulipani o di margherite – o se vivete in campagna di fiori di campo – al centro della tavola, tovagliette all’americana colorate e potete dedicarvi alla cucina.
  • Se la mama ama i sapori made in USA lanciatevi su un menù composto da:
  1. Uova strappazzate e bacon
  2. Pancakes con marmellate o sciroppo d’acero o frutti di bosco
  3. Muffin o scones
  4. Spremuta d’arancia
  5. Caffè americano

Ed infine, il tocco di classe: tutti a svegliare la mamma nel lettone con un fiore e tante coccole!

Credo che nessuna mamma resisterebbe ad una domenica così, non credete mamme?

0
(Visited 37 times, 1 visits today)

2 Comments

  1. Silvia 16 Apr 2013 at 09:18

    Bello, mi piace molto questa idea per la nostra festa!
    In genere non amo i regali comprati, non solo per questioni di budget, ma perchè è moooolto più probabile che siano fatti con distrazione o ancora peggio per obbligo.
    Invece di solito noi tre facciamo qualcosa l’uno per l’altro che parte dall’ascolto di cosa può dare gioia a me o al papà o alla piccolina.
    Sono momenti indimenticabili, indelebili al contrario di un oggetto che poi metti via e non sai più dove

    Reply
  2. Cento per cento Mamma 16 Apr 2013 at 21:54

    Vuoi mettere la diversità che c’è tra un regalo fatto con le manine dei nostri bimbi e uno comprato nel primo negozio?

    Reply

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *