Stessa spiaggia stesso mare stessa ansia

Ogni anno è così. Quando manca una settimana all’inizio delle vacanze, vorrei che questo traguardo si spostasse più avanti. E inizia a venirmi l’ansia. Fatico ad addormentarmi, compilo centinaia di liste delle cose da fare, da comprare, da ricordare a Il Maritino, da chiedere a La Nonna. Poi vorrei che le serate, sempre troppo poche, che mi separano dal distacco dalla mia dolce metà non finissero mai. E così invece finisce che andiamo a dormire sempre troppo tardi e al mattino siamo sempre troppo stanchi.

Ho l’ansia di dimenticare qualcosa a casa – manco andassi in vacanza in Burundi – o di scordarmi qualche commissione inderogabile. Ho paura di perdere l’aereo o che Il Maritino non riesca a chiudere casa come si deve – notare che lo fa lui da quando è nata Sofia…
E così, il mio sabato del villaggio invece che essere di trepidante attesa è di ansia da ricovero. Non mi godo l’attesa per l’inizio delle vacanze – che invece vedo come un miraggio per tutto l’anno.
Sono una frana, non cambierò mai. Sono sempre preoccupata per qualcosa o agitata per qualcos’altro.
Ma almeno spero che l’aria di mare che tanto amo mi conquisti anche quest’anno, come fa da 31 anni a questa parte!
E poi, qualche settimana senza Il Maritino passa in fretta. Non dicono che quando ci si ritrova poi è ancora più bello?

Cristiana

Innamorata della vita, entusiasta per natura, ottimista fino al midollo e testarda come un mulo. Sono io. Blogger per scelta e per amore.

5 Comments
  1. io soffro da sempre di ansia da viaggio… ma siccome mi mette ansia praticamente evito il pensiero (cioè, io la valigia la faccio 1 h prima di partire!!!!)
    tanto di solito vado in posti dove se proprio mi dimentico qualcosa si ricompra… (e poi visto che viaggiamo in 4 su una y, le valigie devono essere contenute)
    ognuno affronta le sue ansie a suo modo ^_^

  2. io invece sono il contrario, organizzo le vacanze per tempo e poi finisco sempre all’ultimo a fare la valigia… il massimo due anni fa: volo per il Vietnam alle 9.00 del mattino e alla sera prima alle 2.00 di notte sono diventata pazza a cercare il passaporto!!!! questa si che è stata ansia… per paura di non partire 🙂

  3. ….Anche io! anche io lo sposterei sempre al giorno dopo, la mia crisi e ossessione sono i bagagli, anche io stessa sensazione di dimenticare qualcosa di inderogabile… pensa che a me ci vuole 1 settimana di vacanza per smettere di essere isterica: mi fa schifo il posto, le persone mi sembrano tutte odiose e inette…

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>