Ricetta pesche ripiene alla piemontese

pesche-ripiene

Le pesche ripiene sono uno di quei piatti che mi riporta direttamente alla mia infanzia, un sapore che se chiudo gli occhi mi rimanda a rumori, profumi e luci di casa dei miei nonni, 30 anni fa.

Questa ricetta è quella originale di mia nonna, trascritta sul suo quaderno di ricette e replicata da me ancora venerdì scorso. Le mie origini piemontesi sono state un successone, a conclusione di una bella serata tra amici e una raclette coi fiocchi.

 

Ingredienti:

– 1 pesca a testa

– 1 amaretto per ogni pesca

– 1 cucchiaino di cacao amaro per ogni pesca

– 1 mandorla tritata di pesca

– 2 mandorle tritate

– 1 fiocco di burro

– moscato

 

Tagliate in due le pesche e privatele del nocciolo. Aprite un nocciolo e prendete la mandorla al suo interno. Tritatela insieme a due mandorle. Togliete un po’ di polpa dalle due metà di pesca, con un cucchiaino. Schiacciate la polpa di pesca e unite le mandorle, l’amaretto polverizzato con le mani e il cacao. Mescolate in modo da rendere omogeneo e riempite le mezze pesche. Aggiungete un fiocco di burro sul ripieno.

Foderate una placca da forno con carta da forno, mettete le pesche e bagnatele con del moscato.  Cuocete a 200° per circa 20 minuti.

Potete servirle calde o fredde, accompagnate da vino moscato.

 

Cristiana

Innamorata della vita, entusiasta per natura, ottimista fino al midollo e testarda come un mulo. Sono io. Blogger per scelta e per amore.

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>