Piccole coccole per una mamma

Caramelle per mamme

Il periodo è nero, davvero. L’altro giorno si discuteva su Facebook se si stia generando una sorta di “depressione sociale” che ci sta incupendo più della crisi economica e di governo. La pressione in questo momento è alle stelle e per chi come noi genitori si divide tra lavoro e famiglia la stanchezza è all’ordine del giorno.

Io ho deciso che in tutto questo nero voglio ritagliarmi delle parentesi rosa – FUCSIA per l’esattezza – solo mie, per tornare a sorridere un po’ di più, per prendermi cura di me stessa e coccolarmi.

I soldi non ci permettono di regalarci un weekend for-women-only ma vi assicuro che, spendendo meno di 15 euro, qualcosa possiamo fare per rendere la nostra vita più piacevole!

Un aperitivo con le amiche

Se la partita di calcetto del martedì sera è un appuntamento imprescindibile per Il Maritino, impariamo anche noi a ritagliarci una sera senza bambini. Da settembre mi sono imposta di uscire almeno una volta ogni 10 giorni. Rivedo amiche che non frequentavo più, chiacchiero con altre amiche che frequento di solito con i bambini e curo rapporti a cui non avevo mai dato peso. Una parentesi energizzante e ringiovanente!

Una tisana e una tazza coccolose

erboristeria-melissa-coccole

Fare shopping è terapeutico, ma crescendo non bado solo più al “cosa” compro ma anche al come. L’esperienza di acquisto per me è diventata preponderante. Deve essere piacevole e rilassante in sé, altrimenti anche la mia personale terapia si arena. Sono alla perenne ricerca di negozi nuovi, particolari, con quell’atmosfera che ti fa pensare “io mi fermo qui”. Non è facile che l’alchimia di arredamento, profumi, oggetti esposti, musica e addetti alla vendita mi colpisca al punto da farmi rilassare completamente. È capitato la scorsa settimana in un’erboristeria a cui facevo il filo da un po’. Si chiama Melissa, “erboristeria con salotto a 65 passi dalla Mole Antonelliana”. Ho comprato la tisana “torta della nonna”, il tè “pomeriggio d’inverno”, una tazza che sembra uscita dalla credenza di mia nonna e mi sono portata a casa una sensazione di benessere e relax. Il mio nuovo buen retiro è qui.

Glossybox

A volte mi trovo a copiare le buone idee delle mie amiche. Questa volta ho copiato Barbara e mi sono fatta un regalo: la Glossybox per 3 mesi. 14 euro al mese per trucchi e accessori beauty sempre nuovi, a me sembra un bel modo per prendersi cura di se stesse. Ricevere la box a casa secondo me è una di quelle cose che può cambiare una giornata.

Un calice di vino

Un calice di vino aiuta a trovare le forze per chiudere una giornata, credetemi. Quando Il Maritino era in Brasile mi è capitato spesso di chiudere la porta della cucina, sedermi sulla mia sedia preferita, accendere la musica e sorseggiare un bicchiere di prosecco prima di apparecchiare la tavola e preparare la cena. Una camera di decompressione ci vuole, prima di scoppiare!

Il film che amavamo da adolescenti

Sì, dai, quel film di cui conoscevamo tutte le battute a memoria, che abbiamo visto mille volte e che nonostante le mille volte ci faceva piangere come vitelli. Ce l’abbiamo tutti un film del cuore, soprattutto da adolescenti. I miei sono stati “Top Gun” prima e “Io ballo da sola” dopo.

Rivederli oggi è emozionante e fa ritornare a galla sensazioni di 15 anni fa, che avevo dimenticato. Mettete a nanna i bambini e approfittate della serata calcetto del vostro compagno per godervi il vostro film preferito.

Una seduta di training autogeno

Capita di arrivare alle 9 di sera ed essere stremate, angosciate e demoralizzate. Le giornate no ci sono e per me in questo periodo sono troppo frequenti. Quando la misura è colma, mi chiudo in camera per mezz’ora e, aiutata da un video di training autogeno trovato su Youtube, medito e mi rilasso, mi libero dai pesi che ho accumulato durante il giorno, preparandomi per un sonno sereno. Come faccio ad avere mezz’ora di libertà? Visto che siamo 2 genitori, quando non ce la faccio più passo il testimone al papà, pronta a ricambiare il favore.

Due gocce di lavanda

Anche il momento di andare a dormire deve diventare una coccola per se stesse. Io, ogni sera, dopo essermi struccata e lavata, faccio cadere due gocce di olio essenziale di lavanda sul mio cuscino. Poi, mi concedo due o tre pagine di un buon libro e nanna. Mi addormento serena e il mio sonno è meno agitato. Cosa c’è di meglio di una notte tranquilla per partire cariche al mattino?

 

Ecco, queste sono le coccole che ho deciso di concedermi quest’anno. E devo dire che per ora stanno dando i loro frutti.

 

 

 

Cristiana

Innamorata della vita, entusiasta per natura, ottimista fino al midollo e testarda come un mulo. Sono io. Blogger per scelta e per amore.

7 Comments
  1. Brava Cri, bisogna che, anche solo per 15 minuti, ci rigeneriamo…. Io, ultimamanete, sfrutto l’aroma terapy e un buon bagno caldo, fatto di molta schiuma, luce soffusa, 4 candele profumate ai bordi della vasca e la musica che preferisco…………

  2. Ci voleva questo post, davvero…sono iper-stressata e l’idea di mettermi a letto e leggere anche solo 4 pagine di libro mi sembra un sogno! Belle tutte le idee!

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>