Per sempre

Esattamente un anno fa ho scoperto di aspettare Cecilia… Il momento in cui sul test di gravidanza compaiono due linee è magico, emozionante e irripetibile. Ma la mia reazione nei due casi è stata molto diversa. Quando ho scoperto di essere incinta di Sofia è stata un’esplosione di gioia incontenibile e il pianto irrefrenabile ne è stata la manifestazione. Non capivo più nulla, è stato un attimo di pura felicità. Quell’esperienza l’ho vissuta prima da sola con me stessa e in un secondo tempo l’ho condivisa con Il Maritino, che per poco non sveniva… Credo che anche per lui sia stata pura gioia.

La scoperta di Cecilia, invece, è stata molto diversa. Da un mesetto era iniziata la “caccia alla cicogna” ma la sensazione di attesa ha lasciato il posto ad un’emozione molto differente rispetto alla prima volta: è stato un momento di TERRORE! Quando ci siamo resi conto che davvero il secondo bimbo era in arrivo – Sofia aveva solo 17 mesi -, nonostante l’avessimo cercato, ad entrambi è cresciuta dentro la paura di non essere all’altezza di ciò che ci avrebbe aspettati di lì a poco. Ci sono volute alcune ore prima che questa emozione lasciasse il posto all’entusiasmo che ci aspettavamo di provare in quella circostanza.
Ripensandoci ritengo che la gioia incontenibile della scoperta del primo figlio sia generata anche dall’inconsapevolezza del percorso che si sta per percorrere e dal non aver ancora provato quella sensazione di “per sempre” che comporta l’essere genitore.
Non si torna indietro: il nuovo ruolo che si acquisisce è eterno, per sempre noi saremo mamme e I Maritini saranno papà, per sempre metteremo i nostri cuccioli davanti a qualsiasi altra cosa, per sempre noi saremo il loro punto di riferimento, per sempre avremo questo legame di sangue che nulla potrà cancellare… Questo è l’aspetto più forte, profondo, entusiasmante e terrificante della maternità!

Cristiana

Innamorata della vita, entusiasta per natura, ottimista fino al midollo e testarda come un mulo. Sono io. Blogger per scelta e per amore.

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>