Pecché sei felise?

“Mamma, pecchè sei felise (felice, ndt)?”
BUM! Una deflagrazione! Già, perchè sono felice?
“Perchè posso passare tanto tempo con te.”
Sono stata sincera. In questi giorni abbiamo giocato, ci siamo schizzate con l’acqua del bagnetto, abbiamo fatto shopping, ho lavorato alle Pollettine, le bimbe hanno giocato da sole, hanno fatto i capricci, hanno litigato, abbiamo cucinato insieme, abbiamo steso i panni, hanno buttato le mollette per il bucato dal balcone… E tanto altro.
Ma soprattutto, io sono un’altra quando non lavoro.
E Sofia, senza che me ne rendessi conto, lo ha percepito immediatamente.
Chissà che prima o poi non mi chieda: “Pecché non continui ad essere felise?”.
E chissà che io non decida finalmente di continuare ad essere felice

0
(Visited 4 times, 1 visits today)

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *