Come scegliere gli occhiali per bambini

Kids by Safilo (2)

La miopia in età pediatrica è in aumento costante, visto il livello di scolarizzazione sempre crescente che porta i bambini a trascorrere molte ore davanti a libri e schermi. Per molti bimbi quindi si rendono necessarie delle lenti correttive, che possono essere particolarmente fastidiose per i più piccoli.

Abbiamo parlato di occhiali per bambini con il dott. Paolo Nucci, professore di oftalmologia all’Università di Milano e presidente di SIOP (società italiana oculisti pediatrici), in occasione della presentazione della nuova collezione di montature per bambini Safilo.

Quali sono le caratteristiche che deve avere un paio di occhiali per bambini?

  • sicurezza: l’occhiale deve avere una montatura flessibile e atraumatica, che non abbia spigoli o superfici taglienti;
  • stabilità: il ponte deve essere diverso da quello per gli adulti, essere posizionato più in basso per garantire che l’occhiale sia fermo sul nasino dei bambini;
  • leggerezza: per offrire comfort ai piccoli, la montatura deve essere più leggera possibile;
  • resistenza: i materiali devono essere resistenti, flessibili e non deformabili, visto che i bambini si muovono molto e corrono il rischio di cadere o sbattere;
  • estetica: anche l’occhio vuole la sua parte. Ma visto che gli occhiali vengono portati ogni giorno e non sono un accessorio modaiolo e basta, è importante che i lineamenti del viso non vengano influenzati troppo dalla montatura;
  • economicità: in media si cambiano due paia di occhiali l’anno, quindi è bene scegliere occhiali di qualità ma che non abbiano un costo troppo elevato.

A partire da queste considerazioni, Safilo ha sviluppato una linea di 6 modelli in 4 colori, per bambini da 1 anno di età in poi. Le montature sono disponibili già in questi giorni negli ottici e hanno un prezzo consigliato di 75 euro.

Perché Kids by Safilo è innovativo? Lo studio è  durato circa un anno e mezzo, con continui scambi tra l’azienda e i medici della Siop: un processo che si sviluppa per la prima volta in questo settore in Italia, una ricerca industriale che sfocia nella ricerca scientifica, con l’obiettivo di proporre ai piccoli un prodotto di qualità.

Ecco le specifiche che mi hanno colpita – non sono tutte però 🙂 – della nuova linea di occhiali per bambini:

  1. I terminali delle astine non sono curvati verso il basso, ma verso l’interno in modo da non dare fastidio dietro le orecchie e tenere ben fermi gli occhiali al tempo stesso;
  2. Non ci sono cerniere, per evitare che in caso di urto il bambino si ferisca;
  3. Il ponte è diverso a seconda dell’età: più basso per i bambini più piccoli e poi via via più alto;
  4. La fascetta di sostegno, anch’essa studiata con cura, si adatta alla dimensione della testa del bambino e non tira i capelli;
  5. I materiali sono derivati da fonti naturali e hanno un ciclo di produzione virtuoso (alcuni sono scarti della produzione alimentare).
  6. È un prodotto 100% made in Italy.

 

Il design è accattivante, con piccoli segni grafici sulle astine per i bambini più piccoli e con colori piacevoli senza essere troppo invasivi.

Cosa ne pensate? Vi piacciono?

 

In collaborazione con Safilo.

Cristiana

Innamorata della vita, entusiasta per natura, ottimista fino al midollo e testarda come un mulo. Sono io. Blogger per scelta e per amore.

1 Comment

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>