La malinconia

La malinconia mi appartiene. Da sempre. Spesso mi è capitato nella mia vita di ripensare al passato prossimo o remoto e provare quella dolce sensazione struggente e calda di malinconia per qualcosa che non c’è più, che nel tempo è cambiato e mai più tornerà uguale a se stesso. Di solito la malinconia riguarda delle situazioni e anche quando è legata ad una persona in particolare mi assale ripensando ad un momento preciso. Penso spesso ai pomeriggi a casa dei nonni, quando mio nonno era a fare il riposino e io facevo i compiti, sentendo in sottofondo i rumori della nonna che rimetteva a posto stoviglie e pentole del pranzo appena consumato. O quelle cene in cui a me e a lei prendeva la ridarola e andavamo avanti per delle mezze ore a ridere come due sceme. E il nonno che, bonariamente, si innervosiva.

O il periodo dell’università. La spensieratezza e l’ebbrezza di avere il mondo in mano. Al volante della mia Twingo, con la musica dance alta, truccata e tutta in tiro per una serata only for girls, mentre mi dirigo a prendere la mia amica.
O la gravidanza. Spesso mi assale la malinconia ripensandoci. è stato un periodo, anzi due periodi, magico e irripetibile. Uno stato di grazia che mi faceva affrontare le giornate con la consapevolezza che qualsiasi cosa fosse successa, in ufficio, a casa e per strada, nulla sarebbe stato importante quanto il contenuto della mia pancia. Un periodo in cui mi sono sentita amata e capita da chi mi vuole bene, in cui i problemi mi riguardavano solo in parte.
O un viaggio. L’entusiasmo della scoperta, la gioia di vivere, la libertà. Il viaggio negli Stati Uniti, quelle ore passate al volante su lunghe strade diritte, io e Lui, solo noi, lontani da tutto e da tutti. Avremmo potuto fare tutto ciò che volevamo, avremmo potuto decidere di andare dove volevamo. La libertà pura, la felicità profonda.
Ma so che ogni giorno mi si creano nuove occasioni affinchè, domani, possa provare nostalgia per oggi!

0
(Visited 8 times, 1 visits today)

3 Comments

  1. Eu 27 Nov 2011 at 16:32

    Secondo me la malinconia non è una sensazione negativa. Fa bene provarla ogni tanto, significa anche che ciò che si è fatto, si è fatto bene.

    Reply
  2. Cento per cento Mamma 27 Nov 2011 at 16:37

    anche a me è una sensazione che piace. Quel mix agrodolce mi fa gongolare!

    Reply
  3. Marina 28 Nov 2011 at 00:34

    La malinconia è stata la cifra più significativa dei miei venti-trent’anni e forse oltre… uno stato d’animo misto a nostalgia per momenti, persone, pensieri, cose viste e vissute in cui molte volte mi sono crogiolata.
    Anche nel presente la malinconia mi prende: in una giornata storta, quando capita di pensare che si è perso un gran tempo dietro un’idea inutile, quando ripenso alla ragazza che ero a quindici anni. Cerco sempre di bilanciare questi momenti con la consapevolezza di tutte le cose positive che la vita mi ha dato, e non sono poche. Per me il senso della malinconia è soprattutto quello che avrei potuto fare e, un po’ per pigrizia un po’ per insicurezza, non ho fatto.
    PS: Ehi, Cristiana, ma questo blog è meglio di una psicoterapia!

    Reply

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *