Sostieni la scuola: In Viaggio per la Scuola di TotalErg

famiglia in auto
famiglia in auto

Se sei genitore sai che la situazione delle scuole al momento non è delle migliori. Sai anche che i materiali didattici scarseggiano e spesso noi genitori siamo chiamati a sopperire a queste mancanze. Ci siamo visti chiamare a tinteggiare le aule, a portare fogli, matite, pennarelli, giochi educativi oltre che materiale d’uso.

Ci prendiamo a cuore il miglioramento della situazione della scuola, a volte anche con qualche dubbio. Ma lo facciamo. E se invece potessimo cominciare a dare strumenti migliori a insegnanti e allievi con una spesa che sosteniamo ogni giorno senza neanche accorgecene?

È la proposta di TotalErg, a cui Massimiliano ed io stiamo aderendo con entusiasmo. Ecco come funziona:

TotalErg In Viaggio per la Scuola: raccogli punti per la scuola

In Viaggio per la Scuola: Fai rifornimento nei distributori TotalErg e carichi su BoxPiù (il programma fedeltà di TotalErg) i punti scuola. Chiedi al gestore di convertire i punti in buoni scuola.

Se fai rifornimento al Self, avrai 1 punto per ogni litro di carburante, se sei comodo e vai al Servito 3 punti per ogni litro. Questo di sicuro l’hanno fatto per le mamme che come me non amano sporcarsi le mani :-).

Ti verrà rilasciato il buono scuola relativo al rifornimento. Tienilo.

Proponi agli insegnanti o al dirigente scolastico di iscriversi al Programma (Il Dirigente Scolastico può iscriversi sul sito www.inviaggioperlascuola.totalerg.it utilizzando il codice meccanografico e la password che riceverà tramite e-mail dall’indirizzo noreply@inviaggioperlascuola.totalerg.it.). Vedrai comparire a scuola un’urna in cui potrai imbucare gli scontrini con i quali consegnerai il tuo bottino.

Dal 4 settembre 2017 potrai consegnare i tuoi buoni scuola:

  • direttamente alla scuola scelta, imbucando i buoni nell’urna; questa modalità mi piace molto perché coinvolge i bambini in prima persona, facendo loro vedere chiaramente cosa stanno facendo per la loro scuola;
  • al Gestore della stazione di servizio, se la scuola dei tuoi figli non partecipa all’iniziativa. Il gestore ti dirà chi ha “adottato” e potrai sostenere la sua causa;
  • con l’APP TotalErg, nella sezione “In viaggio per la Scuola”.

A quel punto le scuole potranno iniziare a richiedere i premi da un catalogo dedicato. Ho avuto qualche anticipazione e posso assicurarti che ci sono articoli utili e di qualità… e anche di valore.

Fino al 30 aprile 2018 si può continuare ad accumulare buoni scuola.

 

Perché Centopercentomamma sostiene In Viaggio per la Scuola

Il progetto scuola di TotalErg ci è piaciuto da subito per una serie di ragioni:

  1. Massimo risultato col minimo sforzo: rifornimento lo devi fare, non cambia nulla farti convertire il carburante in buoni scuola. Molto meno impegnativo che trascorrere interi weekend a far manutenzione a scuola :-).
  2. Coinvolgere per educare: la scuola è un bene comune. Questo concetto oggi è spesso troppo distante dalle persone, che non hanno più idea di cosa voglia dire “bene comune”. Coinvolgere direttamente i bambini, rendendoli parte attiva dell’aiuto alla loro scuola e di conseguenza alla loro comunità è il modo migliore per insegnar loro a prendersene cura.
  3. Magari vinciamo la Smart ForFour che ogni mese viene messa in palio tra coloro che hanno scelto la propria scuola del cuore.
  4. La sfida è un gioco. Ma su questo punto non ti diciamo altro. Seguici sui social e saprai…
Bimba in viaggio per la scuola
Bimba in viaggio per la scuola

 

Il viaggio è iniziato il 1 maggio 2017 e noi di centopercentomamma stiamo per cominciare a raccogliere i buoni scuola. Ci rivediamo qui, a settembre, per fare il conteggio di quanti ne abbiamo raccolti. Ma visto che a noi piace fare le cose a modo nostro, seguici sui social e scopri come faremo. Coinvolgeremo anche te, ne siamo sicuri!

 

Cristiana

Innamorata della vita, entusiasta per natura, ottimista fino al midollo e testarda come un mulo. Sono io. Blogger per scelta e per amore.

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>