Il cinema per i bambini in età prescolare

Seguono considerazioni basate sulla mia esperienza personale.
Partiamo dal solito presupposto: ogni bambino è diverso quindi non possiamo generalizzare. Ma possiamo tracciare un quadro generale.
A mio avviso, dal momento in cui un bambino si interessa ad un cartone animato per televisione e rimane a guardarlo per una mezz’oretta di fila, si può provare con il cinema. Il buio della sala contribuirà a tenerlo incollato sulla poltrona. Anche noi adulti seguiamo con più facilità un film al cinema piuttosto che in televisione, no?!

Ovviamente la scelta deve ricadere su una pellicola adatta all’età del bambino, senza violenza e senza suoni improvvisi e troppo forti. Per scegliere si può pensare al cartone animato più noioso e lento che conoscete e decidere che quello è il film perfetto!
Come per tutte le situazioni con i bambini, anche in questo caso è necessario essere pronti ad un cambio di programma improvviso. Non è detto che il bambino abbia intenzione di trascorrere un’ora e mezza su una poltroncina, in una sala buia, a guardare un cartone animato. No problem, si esce dalla sala e si lascia scorazzare il bambino nei corridoi. Poi si tenta un secondo ingresso.

Un discorso a parte va fatto per i film in 3D, la cui visione da parte dei bambini sotto i 6 anni è sconsigliata. Il Ministero della Salute, in una circolare diffusa ai gestori delle sale cinematografiche e alle Asl, ha scritto:

[…] in soggetti in tenera età in seguito all’utilizzo di questi occhiali può insorgere qualche disturbo
di ordine funzionale (nausea, vertigine ed emicrania), senza tuttavia che si abbiano danni o patologie irreversibili. Tali disturbi sono generalmente legati al fatto che nei bambini più piccoli la visione binoculare non è ancora presente o non del tutto consolidata oppure perché possono sussistere difetti della vista.
In particolare si suggerisce che per la visione di spettacoli cinematografici stereoscopici sia garantita agli spettatori l’informazione che l’utilizzo di occhiali 3 D è controindicato per i bambini al di sotto dei sei anni d’età e che l’utilizzo dei medesimi occhiali negli adulti va limitato nel tempo, per una durata complessiva non superiore a quella di un singolo spettacolo, compreso l’intervallo.Infine, la Circolare riferisce che il Consiglio Superiore di Sanità, in considerazione del rischio di un aumento di trasmissione di infezioni batteriche e virali derivanti da un’utilizzazione inadeguata di occhiali 3D multiuso, ha espresso il parere che agli spettatori debba essere garantita la fornitura di occhiali monouso.

 

Cristiana

Innamorata della vita, entusiasta per natura, ottimista fino al midollo e testarda come un mulo. Sono io. Blogger per scelta e per amore.

6 Comments
  1. Credo anch’io che per ogni bambino il discorso sia differente ,almeno cosi’ e’ stato per i miei …… Io non ho mai avuto troppa premura di portarlo presto al cinema perché a me succedeva l’ esatto contrario mentre a casa guardavano con attenzione il cartone animato che gli piaceva questo non succedeva al cinema!!!!!

  2. hai ragione, ogni bambino è a sè…mio figlio non è mai stato attratto troppo dai cartoni in tv, aveva sempre altro da fare, e infatti la prima volta a cinema, verso i tre anni, è durata circa venti minuti! Poi crescendo la situazione è cambiata, e ha cominciato a chiedere lui di andare al cinema!

  3. Avete ragione… Al di là dei gusti e dei livelli di attenzione che variano da bimbo a bimbo, credo però utile la riflessione sul cinema 3d. Mi sembra che non sia stato ripetuto abbastanza che non fa bene ai bambini piccoli… Buona domenica!

  4. Io non vedo l’ora di portare Kipi al cinema…sono proprio curiosa di vedere se gli piacerà. Volevo portarlo a vedere il Re Leone (che ha già visto) ma lo facevano solo 3D e anche io so che i bimbi piccoli non devono vederlo. Io peraltro non sono piccola, ma mi dà molto fastidio (forse perchè miope? Boh)

    Artemadre

  5. Ciao! Anche noi abbiamo voluto provare l’esperienza del cinema la scorsa settimana, soprattutto perchè Mattia, superfan di Alvin e innamorato dei primi due film della saga, era già in trepidazione dopo aver visto il trailer del 3° film.. risultato: è rimasto affascinato dall’esperienza del cinema, non si è mosso minimamente e ci siamo goduti questa serata diversa dal solito tutti quanti! 🙂

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>