I regali peggiori da fare a un bambino

Premessa: questo post è nel mio cuore da un po’, l’avrei voluto pubblicare prima di Natale, ma poi ho pensato di lasciare Babbo Natale libero di fare come meglio credeva.
Ora però una bella strigliata ad amici e parenti che fanno regali inopportuni dobbiamo proprio farla, non vi pare?

Tra i regali che vengono fatti ai nostri figli ce n’è per tutti i gusti. C’è solo l’imbarazzo della scelta per chi come me vuole stilare la lista dei regali peggiori che si possono fare a un bambino.

I giocattoli sonori

Sono quegli aggeggi infernali ai quali i bambini si attaccano per due giorni senza interruzioni. Che quando senti che han finito la melodia e tiri un sospiro di sollievo, tuo figlio ha già premuto di nuovo il tastino e blinblinblinblin è già ripartita. Vengono abbandonati in un angolo nel giro di una settimana. Sono regali fastidiosi per le mamme e giocattoli inutili per i bambini, di solito fanno molto rumore senza produrre stimoli interessanti per il piccolo che se ne libera in fretta.

I libri con la pianola

Alla stessa stregua dei giocattoli sonori ci sono i libri suonabili. Se regalati ad un bambino che abbia l’età per poterli usare nel modo corretto sono degli strumenti divertenti e utili. Ma se vengono messi in mano a bimbi piccoli diventano delle armi: avete idea di cosa voglia dire sentire dlin dlon dlan su note a caso? Aiuto!!!

Le scatole con migliaia di pezzettini

In questa categoria sono compresi le perline, le barbie, i Little Pony, le bustine del giornalaio con la casetta di Minnie o di Hello Kitty…
Giochi amati dalle bambine dai 5 anni in sù, ma non regalabili a chi abbia in casa un fratellino o una sorellina più piccoli. E’ in questi casi che si consumano le tragedie: la maggiore vuole giocare con il suo gioco nuovo e il piccolino sparge e perde tutti i pezzi. Nella migliore delle ipotesi. Oppure la mamma deve cercare di togliere dalla bocca, dal naso e dalle mani del piccolo 100.000 pezzettini di plastica che il nostro Attila stava cercando di ingerire.
Vietati quindi fino ai 5 anni dei bimbi più piccoli presenti in casa!

I giochini rimbambisci-neonato

Si illuminano, girano su stessi, vibrano, parlano in 2 lingue, cambiano colore, suonano e cantano melodie ipnotiche. E sono orsetti, sdraiette, palline, pannelli per l’apprendimento, carillon da culla e chi più ne ha più ne metta. I neonati li guardano con gli occhi fuori dalle orbite o non li considerano o piangono ogni volta che glieli proponete. E mi fanno così tenerezza. Loro son lì, tranquilli, a scoprire il mondo un po’ alla volta e voi cosa fate? Gli mettete a 10 cm dagli occhi un coso che li riempie di stimoli, scatta, si accende all’improvviso. Loro vorrebbero passare la giornata in braccio alla mamma, respirarne l’odore e voi cosa fate? Li piazzate su una sdraietta super accessoriata, che li soccrolla anche un po’. Non si fa. Meglio un gioco più semplice o oggetti di uso comune che possano stimolare i loro sensi.

I trucchi

Da mamma di due femmine io divento una iena quando le piccole ricevono la trousse di trucchi da bambine. Che, se gliela togli subito di mano la stronza sei tu. E se non gliela togli ti trovi la casa ridotta a un budoir. Senza contare che alla prima uscita di casa – che sia per andare a scuola, dal pediatra o a nuoto – ti chiederanno di mettere quel magnifico lucidalabbra fucsia gliatterato dalla consistenza del cemento armato e l’odore di un marshmallow. E di nuovo, se dirai di no la cattiva sarai tu.
Meglio non regalare proprio i trucchi, no?

I timbrini

Con la duenne sono il mio incubo peronale. Mi sono già ritrovata, nell’ordine: l’inchiostro sul divano bianco, una bambina completamente piena di cuoricini – si era timbrata braccia, gambe, mani, piedi e faccia e vallo a pulire se sei capace! -, il pane con tante stelline – buono, non vi dico – e potrei andare avanti all’infinito.
A meno che non siate di quelle mamme super-presenti-e-super-organizzate che mettono via subito i giocattoli e sanno esattamente dove hanno riposto tutto, sappiate che i timbrini fino almeno ai 4-5 anni sono uno dei regali peggiori che possiate ricevere. Meglio farli sparire subito!

Questi sono i regali che, da mamma, odio di più. E voi, quali giocattoli non sopportate?

0
(Visited 38 times, 1 visits today)

11 Comments

  1. Micaela 18 Feb 2013 at 09:46

    D’accordissimo su tutta la linea!

    Senza considerare poi quei kit per cucinare, che poi DEVI assolutamente usare seduta stante, che sennò si causano delle crisi isteriche storiche!

    Reply
  2. Silvia 18 Feb 2013 at 10:24

    in generale sono d’accordo. alcune cose della tua lista a dire il vero a casa mia erano gradite (la sdraietta psichedelica, che la grande non ha praticamente mai usato, è stata graditissima dal fratellino, si vede che i maschi amano i giochi più rumorosi fin da piccoli)

    aggiungo una cosa alla lista, e poi mi dico da sola che sono una mamma degenere… ma è il momento di fare outing: io ODIO i giochi educativi (tipo quelli con le schede ecc).

    non perchè non mi faccia piacere che i miei figli imparino qualcosa, ma perchè, almeno fino ai 5-6 anni, costringono ME a passare il tempo a spiegarglieli.

    a me piace giocare con i bambini, ma che sia un gioco. non mi piace fare i lavoretti, non mi piace fare la maestrina.
    montiamo la tenda in salotto con le lenzuola, facciamo il tè con le bambole, i lego, la battaglia con gli avengers. adoro il didò. al limite posso disegnare un po’, visto che mi piace. vi leggo libri a sfinimento se volete.
    per le altre attività, vi mando in un’ottima scuola, no, bambini? ^_^

    Reply
  3. La Cate 18 Feb 2013 at 11:27

    Ma questi giochi li odi tu, ma non i tuoi bambini! I regali sono per loro e non per te!
    Non ricordi quando eri piccola come eri felice dei giocattoli nuovi, colorati, luminosi e musicali? a come ti divertivi ad imitare la mamma?
    Noi mamme dobbiamo solo stare più allerte per qualche giorno e poi, quando si sono stancati del gioco o lo dimenticano, li nascondi. Falle divertire finchè possono!! Torna un pò bambina anche tu divertendoti con loro, magari facendoti truccare e pettinare da loro.

    Reply
  4. Cento per cento Mamma 18 Feb 2013 at 11:38

    @Silvia e @Micaela, leggendo i vostri commenti mi accorgo che ognuna di noi non ama certi giochi… Quindi il consiglio migliore è quello di confrontarsi prima con la mamma, che saprà dare il consiglio migliore 🙂

    @La Cate, anche tu hai ragione, tieni presente che sentire per 10 ore di fila il carillon di un giocattolo per me è devastante, quindi meglio per tutti se il carillon proprio non c’è. Le pettinatrici sono il gioco preferito dalle mie bimbe, con trucchi e accessori di mamma e con mamma come modella.

    Reply
  5. MamaLu 18 Feb 2013 at 11:49

    … non saprei che dire, forse una via di mezzo tra i commenti precedenti, anche io odio i giochino di plastica colorati che suonano, ma solo perchè sono di plastica, credo che forse sia solo questione di materiali dei giochi, se i trucchi e i timbri sono 100%naturali, perchè non farli usare se piacciono tanto, al massimo a fine giornata immersione nella vasca da bagno e via.
    Questo lo dico perchè la plastica non è un materiale troppo salutare, i trucchi spesso contengono conservanti se non addirittura prodotti nocivi come in questo articolo
    http://www.ilsalvagente.it/Sezione.jsp?titolo=Trucchi+per+bambine,+giochi+pericolosi&idSezione=8389
    va da se che Lucio preferisce comunque giocare con lo scolapasta la grattuggia l’imbuto,il mattarello…..per ora vediamo quando sarà più grande chissà…

    Reply
  6. loredana 18 Feb 2013 at 12:39

    Sono con te Cristiana. Ci sono dei giochi veramente odiosi. Mi o figlio ha delle macchinine(regalate, come al solito da MIA MADRE) che che cammino e suonano. Sono orrende, anche perchè sono in cinese. per non parlare dei giochi che di età diversa dalla sua, quindi lo senti piangere perchè non ci riesce. Ho imparato, anche se non mi piace, a decidere io cosa bisogna regalare a mio figlio, almeno con i parenti

    Reply
  7. Marina 18 Feb 2013 at 13:02

    in quante cose mi sono ritrovata!
    in generale non amo e non trovo adatti i giochi che iper-stimolano i bambini.

    Tra tutti quelli che hai ricordato secondo me i peggiori in assoluto sono i trucchi per le bambine, a cui aggiungo quelle bambole che propongono un modello femminile stereotipato tipo Barbie & co.

    Reply
  8. A casa mia 18 Feb 2013 at 13:28

    L’anno scorso Alice ha ricevuto ben 2 scatole gigantesche di perline! Odio profondo: me le ritrovo dappertutto e adesso con la nana di 14 mesi, non ti dico la meraviglia!

    Reply
  9. Moky 18 Feb 2013 at 18:06

    Odio qualsiasi gioco in cui ci vanno le pile, si scaricano continuamente, devi ricaricarle…che barba!!!

    Reply
  10. Silvia 18 Feb 2013 at 19:30

    pensandoci, aggiungo alla lista dell’odio profondo i giochi “per casa di qualcun altro”. a natale, amico di mio marito (che vive fuori torino in villetta con giardino) ha portato ad alessandro… la porta da calcio con pallone. peccato che io vivo in un appartamento!!! dove pensi si metta a fare maradona un bambino in casa????.
    l’abbiamo fatto sparire prima che lo vedesse (per fortuna ci era stato detto prima) e lo metteremo l’estate prossima in campagna dai nonni. ma una domanda fattela no prima di comprare un regalo!!!!

    Reply
  11. Cento per cento Mamma 19 Feb 2013 at 11:43

    @MamaLu hai ragione, i materiali sono davvero importanti.

    @Loredana anche io a Natale propongo cosa regalare alle bambine senza aspettare che me lo chiedano e mi offro disponibile a comprare io e poi smistare

    @Marina io ho un debole per le Barbie, per quello non le ho inserite nella black list 😉

    @A casa mia come ti capisco!

    @Moky …quanto è vero. E quanti pianti disperati per i giochi che si scaricano

    @Silvia una porta??? Ma quest’uomo è uno squilibrato! Mio marito sarebbe svenuto…

    Reply

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *