Ho letto La mia mamma sta con me di Claudia Porta

Vi ho raccontato come mi sia imbattuta in modo del tutto casuale in questo libro e nel suo editore, Il leone verde. E questo incontro inaspettato mi ha permesso non solo di imparare molti tips per la mia attività online, ma anche di conoscere Claudia Porta e il suo blog La casa nella prateria.
Come sapete, faccio parte di quella schiera di mamme che vorrebbe trasformare una passione in un lavoro e potersi occupare della gestione della famiglia senza dover parcheggiare le bambine tutto il giorno. Fino a qualche tempo fa pensavo si trattasse di fantasie da bambina capricciosa, ma la consocenza di Claudia e altre che sono passate di qui prima di me mi stanno facendo capire che la strada è lunga e tortuosa, ma che ce la posso fare.
Devo ringraziare Claudia per aver pensato a questo libro e per averlo scritto perchè, aldilà di tutti i suggerimenti pratici, l’intera opera è pervasa dagli ingredienti che fanno la differenza. Entusiasmo, perseveranza e obiettività. Oltre ad una profonda organizzazione e ad un forte rigore.
Leggere la storia di una donna che ha provato le stesse emozioni che provo, che ha superato e girato a suo favore situazioni apparentemente negative mi da una grande consapevolezza dei miei mezzi e delle mie possibilità. Claudia, con La mia mamma sta con me, mi ha insegnato qualcosa. E questo è ciò che ti rimane di un libro come il suo. Ho capito che non sempre un’ora in più di sonno fa la differenza, se poi la tua giornata inizia di corsa. E quindi, la mia sveglia suona prima. Ho imparato che ogni tanto il pc va spento, che il tempo e lo spazio del lavoro dovrebbero essere separati da quelli per la famiglia. Ho imparato che le foto dei prodotti sono importanti e che non è necessario essere un fotografo professionista. Ho imparato che ci vuole amore, amore, amore.

E dopo questa lettura, riparto di slancio!

Potete acquistare La mia mamma sta con me – Conciliare famiglia e lavoro grazie a internet – di Claudia Porta in tutte le librerie online e offline e sul sito della casa editrice.

0
(Visited 18 times, 1 visits today)

9 Comments

  1. Rossana 31 Ott 2011 at 10:30

    Anche io ho intenzione di leggerlo, leggo spesso il blog di Claudia e mi piace il suo stile quindi credo che apprezzerò questo libro, per il resto hai ragione la penso proprio come te ;), dai che con costanza e passione riusciremo anche noi a raggiungere questo obiettivo.

    Reply
  2. Brunascripta 31 Ott 2011 at 11:04

    Che bella recensione, l’ho ordinato e questa settimana dovrei averlo tra le mani! Non vedo l’ora 🙂

    Reply
  3. Brunascripta 31 Ott 2011 at 11:04

    Che bella recensione! L’ho ordinato e a giorni dovrei averlo tra le mani, non vedo l’ora di leggerlo.

    Reply
  4. artemadre 2 Nov 2011 at 09:55

    Anche io devo assolutamente comprarlo…anzi, verifico se ce l’ha la mia libreria di fiducia, altrimenti lo ordino online!!
    Bella recensione 🙂

    Reply
  5. Anonymous 2 Nov 2011 at 15:54

    Parcheggiare?
    Nella maggior parte dei casi nidi e materne non sono parcheggi!
    Non creiamoci sensi di colpa inutili.
    E lo dice una madre quasi a tempo pieno che ha lasciato il proprio lavoro per incompatibilità di orari.
    Mary

    Reply
  6. Cento per cento Mamma 2 Nov 2011 at 16:30

    Ragazze, ve lo consiglio proprio, per me è stata un’iniezione di autostima!
    @Mary, hai ragione, i nidi non sono un parcheggio, ma ritengo che oltre un certo numero di ore al giorno lo diventino. I bambini, stando con i loro simili, imparano molte cose e crescono nel migliore dei modi. Ma i tempi devono essere bilanciati e i bambini devono avere tempo da tarscorrere con altri bambini, con maestre ed educatrici e tempo da passare con la propria mamma, a casa o al parco. L’effetto pacco postale altrimenti è assicurato 😉

    Reply
  7. Anita 12 Gen 2012 at 09:03

    ciao!! passo di qui per caso, piacere di conoscere il tuo blog ^_^ anche io stò leggendo il libro in questi giorni e mi ritrovo completamente nella tua descrizione di mamma che sogna un lavoro a prova di bimbi :)) è dura e difficile ma io non smetto di crederci (e di provarci ;))

    Reply
  8. Cento per cento Mamma 12 Gen 2012 at 09:25

    Ciao Anita, benvenuta nel mio blog. Spero che ti ritrovi in altre pagine del mio diario! In bocca al lupo per i tuoi sogni,
    un abbraccio!

    Reply

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *