Gestione password: i consigli di Google per sceglierle con i ragazzi

Come aiutare i figli nella gestione password
Come aiutare i figli nella gestione password

Google ha pubblicato oggi, Safer Internet Day, i dati relativi a una ricerca sui millennials (in particolare su ragazzi tra i 13 e i 30 anni) e la sicurezza online. È inquietante il dato del 42%, riferito al fatto che questo sia il numero percentuale di ragazzi che dichiara di non aver MAI parlato di sicurezza online con i genitori.

Per quanto riguarda la gestione delle password, il 55% dei ragazzi dice di usare la stessa password su diversi canali o dispositivi e la metà di essi di aver condiviso la password con qualcuno.

Perché è importante avere password sicure?

Pensiamo che le cose brutte possano accadere solo agli altri, mai a noi. Ma i crimini informatici avvengono ogni giorno. Non ci rendiamo conto di quante informazioni seminiamo in giro, che non riguardano solo il numero di carta di credito, ma consentono hackeraggi dei profili social, furto di pagine Facebook o profili Instagram, danneggiamento di file in seguito a virus sui nostri dispositivi. Proteggersi con password sicure e diverse è quindi importantissimo, anche per chi di noi ha bambini che usano i dispositivi presenti in casa (penso all’ipad a cui le mie bambine hanno accesso sotto sorveglianza).

Come proteggersi?

Ricerca Google
Ricerca Google

Il decalogo di Google recita:

  1. Utilizza una password diversa per ogni tuo account importante
  2. La password è personale, non condividerla con nessuno
  3. Utilizza una password lunga, formata da lettere, numeri e simboli
  4. Più è lunga la tua password, più è difficile ricordarla. Prova a usare una frase che conosci solo tu
  5. Rendi il tuo account Google più sicuro, attivando la verifica in due passaggi
  6. Crea le basi di un comportamento sicuro in famiglia, visita il centro per la sicurezza online.

Servizi gratuiti per la gestione password e per la sicurezza online in famiglia

  • Il browser internet può ricordare la password al posto tuo. È sufficiente cliccare su “salva la password” quando il sistema lo chiede.
  • La verifica in due passaggi di Google permette di rendere più sicuri gli account Google. E visto che Google è gmail, youtube e tanto tanto altro, forse è una buona idea approfittarne.
  • Tenere monitorato il livello di di sicurezza degli account Google è possibile da qui.
  • Usare il controllo Genitori per limitare i contenuti acquistabili o scaricabili da Google Play sul telefono o tablet condiviso con i figli. Questo consente di trovare contenuti appropriati per tutti i membri della famiglia.
  • Attivare la Modalità di protezione su Youtube per evitare che i bambini che guardano contenuti su Youtube vengano in contatto con video non appropriati. La Modalità di protezione vi consente di escludere i contenuti potenzialmente discutibili dalla ricerca, dalle playlist, dai programmi TV, dai film e dai video correlati.
  • Fare un security check-up per capire se ci sono interventi alla sicurezza da fare, sugli account di tutta la famiglia.

 

 

Cristiana

Innamorata della vita, entusiasta per natura, ottimista fino al midollo e testarda come un mulo. Sono io. Blogger per scelta e per amore.

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>