Fidget spinner: cos’è il nuovo gioco-mania per bambini e non solo

Fidget spinner
Fidget spinner

Chiedi alle mamme “cosa posso regalare a un bambino?” e sarai invaso di risposte “Fidget Spinner”. Fino a pochi giorni fa ignoravo l’esistenza di questo antistress amatissimo da bambini e adolescenti, ma da qualche giorno non si sente parlare d’altro. Per me che ho passato la tarda adolescenza a nutrire un Tamagotchi, non è incomprensibile questa nuova mania. Dunque, informiamoci bene, onde evitare figuracce quando i nostri figli ce lo chiederanno.

Cos’è il fidget spinner?

Il gioco che spopola da mesi tra i ragazzini americani e che al momento è il n. 1 nella classifica delle vendite di giocattoli di Amazon è una specie di trottola composta da un corpo centrale rotondo che contiene un cuscinetto a sfera, e tre alette montate intorno.

Per farlo funzionare, bisogna tenere con due dita il corpo centrale e dare un colpo alle alette, che iniziano a girare vorticosamente.

Gli esperti dicono che favorisca la concentrazione e aiuti a eliminare lo stress. Sembra essere indicato soprattutto per i ragazzi che faticano a stare fermi: il moto del fidget spinner li farebbe stare seduti e aumenterebbe l’attenzione nei confronti delle lezioni scolastiche. In alcuni istituti americani, però, sembra che il fidget spinner sia stato bandito perché creerebbe disturbo ad intere classi, durante le lezioni.

Quanto costa il fidget spinner e dove si compra?

Il prezzo è molto abbordabile e oscilla tra i 5 e i 10 €.  Si può acquistare in edicola o su Amazon. Ecco il link:

Grazie al prezzo basso e alla passione che sta invadendo le scuole, è il regalino ideale per le feste di compleanno dei prossimi mesi.

Cristiana

Innamorata della vita, entusiasta per natura, ottimista fino al midollo e testarda come un mulo. Sono io. Blogger per scelta e per amore.

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>