Fare o non fare? Questo è il dilemma

Primo bilancio post-rientro al lavoro.
Questa volta mi preme parlare di me stessa e delle mie aspirazioni, tralasciando la parte organizzativa di cui ho già scritto e che continua ad essere complicata e impegnativa…
Nei mesi trascorsi in maternità ho maturato la voglia di avere una mia attività, a cui dedicarmi con passione e dedizione, di cui innamorarmi e per cui lottare. Pensavo che il rientro al lavoro avrebbe segnato una demarcazione tra i miei sogni e la realtà. Credevo che avrei abbandonato l’idea rassegnandomi al mio veloce tran tran quotidiano.

E invece, ancora una volta, mi sono stupita di me stessa rendendomi conto di voler perseguire il mio sogno con tutte le mie forze, di volercela fare e di non voler più vedere le mie giornate lavorative scorrere via come vento. Voglio poter realizzare il mio progetto, voglio dedicarmi a ciò che mi interessa veramente – e non è certo il campo in cui lavoro… – e voglio potermi gestire da sola.
E’ difficile, con un lavoro come il mio che in tanti mi invidiano, fare il “grande passo” ma non voglio arrivare a 60 anni senza essere riuscita a fare nella MIA vita quello che avrei voluto fare. NON VOGLIO RIMPIANTI… Ed è questo il momento per farlo.
Non rinuncerò al mio posto di lavoro – sarebbe, oltre che una follia, impossibile in questo momento – ma inizierò a lavorare per il mio progetto!
Solo che mi sto rendendo conto che non si può raggiungere gli obiettivi in modo graduale, arrivati ad un certo punto bisogna fare “il salto”. Io mi trovo a questo punto e buttarmi significherebbe rischiare del mio. E ho paura… Non vengo da una famiglia di imprenditori e non sono abituata a questo genere di scelte, ho paura di fare la cosa sbagliata, di fare un buco nell’acqua… Ma d’altro canto penso anche che se voglio realizzare qualcosa devo buttarmi…
Mah, spero che i giorni di vacanza mi portino consiglio!

Cristiana

Innamorata della vita, entusiasta per natura, ottimista fino al midollo e testarda come un mulo. Sono io. Blogger per scelta e per amore.

2 Comments

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>