Estate in città: idee per divertirsi con i bambini

La Confesercenti dice che quest’anno quasi la metà degli Italiani non andrà in vacanza. L’indagine condotta rileva che molte famiglie rimarranno, dunque, a casa per mancanza di un budget da destinare alle ferie. La crisi sta mietendo le sue vittime e, devo ammetterlo, se non avessimo la fortuna di una casa dei nonni al mare, quest’anno ce ne staremmo in città anche noi.
Se avete bambini e fate parte di questo “quasi 50%” qui troverete spunti e idee per divertirvi in città con i vostri figli in vacanza.

  1. Innanzitutto, attenzione al modo con cui affrontiamo questa esperienza: se il bambino percepisce che per noi genitori è una rinuncia frustrante non andare in vacanza in un luogo di villeggiatura, farà sua questa emozione, vivendo come una punizione il periodo a casa. Se, al contrario, viviamo con entusiasmo le nuove sfide in città, il bambino saprà che stiamo vivendo una nuova avventura insieme e ne sarà entusiasta.
  2. Informatevi, attraverso il sito internet del Comune, sulle iniziative proposte nella vostra città: spesso d’estate ci sono concerti gratuiti, musei aperti con orari prolungati, proiezioni cinematografiche all’aperto ed eventi per le famiglie nei parchi cittadini.
  3. Andate in piscina: le piscine comunali hanno prezzi competitivi e offrono servizi anche per i bambini: piscine con acqua bassa, scivoli e giochi all’aperto. Ai bambini sembrerà come essere al mare.
  4. Chiedete se esistono abbonamenti al parco avventura preferito dal vostro bambino. Le tariffe sono in genere molto vantaggiose se si acquistano carnet da 10 ingressi o abbonamenti illimitati (es. Zoom, vicino a Torino, offre l’abbonamento con ingressi illimitati a 45 euro per gli adulti e 35 per i bambini).
  5. Create una mappa della città e organizzate un tour a tema per i bambini: si può trattare dei luoghi della memoria della vostra famiglia, della caccia al tesoro per l’avvistamento di animali o la raccolta di foglie per un erbario… Insomma, usate la fantasia e create per i bambini un percorso che dura una settimana per coinvolgerli ogni giorno in attività e visite diverse e stimolanti.
  6. Organizzate un paio di giorni fuoriporta, in agriturismo, fattoria o b&b che metta a disposizione dei bambini aree gioco, animali da osservare e una bella piscina in cui divertirsi. Evitate il weekend e risparmierete parecchi soldi.
  7. Andate all’Osservatorio a guardare le stelle: è un’esperienza che lascerà i bambini più grandicelli senza fiato. E anche voi vi stupirete della magnificenza della volta celeste, fidatevi!
  8. Organizzate le Olimpiadi dei bambini in un parco, con amici che restano in città come voi. Trascorrere un pomeriggio con altre famiglie, sfidandosi a colpi di corsa nei sacchi, percorso con l’uovo sul cucchiaino e giochi semplici come la pignatta vi farà dimenticare di essere in città.
  9. Fate dei pic-nic nei parchi. I bambini amano mangiare a contatto con la natura e una giornata normale si trasformerà per loro in un’avventura da campeggiatori.
  10. Non chiudetevi in casa e tenete spenta la tv. Restare in città è l’occasione per dedicare a voi stessi e ai vostri bambini tempo, spazio, esperienza. Non sprecateli!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Cristiana

Innamorata della vita, entusiasta per natura, ottimista fino al midollo e testarda come un mulo. Sono io. Blogger per scelta e per amore.

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>