Scopri Torino e soggiorna al Duparc Suites – perché?

Posso dire con enorme soddisfazione che Torino è diventata a ragione una meta turistica di tutto rispetto. Non solo, il Piemonte è stato inserito da Lonely Planet come destinazione più consigliata tra le regioni, nella guida “Best in travel 2019“.

Insomma, Torino è un gioiellino in cui perdersi tra le vie, in cui lasciarsi coccolare da una colazione in un caffè storico, in cui ricaricare le batterie da una passeggiata al parco del  Valentino, in cui farsi ispirare da musei e mostre, in cui ritrovare l’armonia in famiglia.

Torino è family friendly, accogliente e raffinata. Non so tu, ma io quando viaggio voglio che l’hotel che mi ospita assomigli alla città in cui sono.

Se vuoi un hotel family friendly, accogliente e raffinato, come Torino, devi scegliere il Duparc Contemporary Suites, in Corso Massimo D’Azeglio, 21. Sono stata invitata a un pomeriggio di gioco e scoperta con le mie figlie, in cui ci siamo sfidati con altre famiglie attraverso una caccia al tesoro che ci ha portate a visitare ogni angolo di questa struttura. Ma non solo, abbiamo vissuto il Duparc per quasi una settimana, in una suite che ha ospitato i nostri amici cagliaritani in visita a Torino in quei giorni.

Per raccontarti la nostra esperienza al Duparc, voglio riprendere l’idea di “Torino è casa mia” di Giuseppe Culicchia, in cui l’autore paragona zone della città a stanze di una casa. È un gioco semplice, che vuole farti scoprire chicche di Torino e spiegarti perché mando i miei ospiti al Duparc. 

L’architettura del Duparc – Via Roma

Di sicuro il Duparc Contemporary Suites non ha un’architettura qualunque. Si tratta di un esempio di Brutalismo italiano, corrente artistica degli anni Settanta che affonda le sue radici nel Razionalismo del Ventennio. Solidità e tanto rude cemento armato (il Beton Brut di Le Corbusier) per un hotel che ti stupisce per le dimensioni degli spazi e per la durezza delle linee.

Ricorda l’ampliamento di Via Roma, oggi via dello shopping, tra Piazza San Carlo e piazza Carlo Felice, avvenuto negli anni Trenta.

In entrambi, vigore architettonico e stabilità.

Scopri in via Roma

I portici di Torino, 18 km di camminate protette dalla pioggia autunnale o dalla neve invernale. Sono stati costruiti per permettere alla nobiltà di passeggiare senza bagnarsi e, se osservi bene, ti sembrerà ancora di scorgere la Madama Cristina con la sua corte poco più avanti a te.

I portici di Torino, piazza Palazzo di Città e le Luci d’artista

Le suite del Duparc – piazza San Carlo

Hai presente quel posto in cui ti senti a casa, a tuo agio e guardandoti intorno ti accorgi in quanta bellezza tu sia immerso? Ecco, questa è la sensazione che ho nelle suite e negli appartamenti del Duparc Contemporary Suites e in piazza San Carlo.

Per noi Torinesi la piazza è il salotto della città, quello in cui rilassarsi su una panchina al sole o dove sorseggiare un aperitivo con gli amici in uno dei dehor nella zona pedonale. I grandi spazi, la cura dei dettagli dall’acciottolato ai lampioni, i tavolini dei bar all’aperto, “la vita è adesso”, mi viene da cantare.

Le suite e gli appartamenti del Duparc sono confortevoli e bellissimi da vivere, come la nostra piazza d’elezione. C’è spazio per tutta la famiglia, considerando che le metrature vanno dai 50mq ai 120 mq. C’è una attrezzatissima cucina, con forno, forno a microonde e lavastoviglie, la lavatrice, bagni a sufficienza per tutti, aree gioco per i piccoli, relax per i grandi, comodissimi divani e corridoi in cui organizzare giochi tra bambini.

Le opere d’arte contemporanea, trait d’union tra tutte le zone del Duparc, sono presenti anche in camera. Non è bellissimo sentirsi a proprio agio in un luogo che ti riempie occhi e cuore di bellezza?

Scopri in piazza San Carlo

Il 23 giugno, la notte precedente San Giovanni Battista, la festa del patrono di Torino, si brucia un enorme falò. Fino a qualche anno fa il falò si teneva in piazza San Carlo, mentre ora è stato spostato nella vicina piazza Castello. L’antica leggenda vuole che se il falò bruciando cade verso la stazione di Porta Nuova l’anno sarà buono, in direzione opposta è un segno nefasto.

La Duparc Oriental Spa – le rive del Po e il parco del Valentino

Varchi la soglia dell’Oriental Spa e ti trovi in un mondo di benessere fatto di luci tenui e suoni soffusi.

È un po’ come quando dalla vicina Fontana dei Dodici Mesi di Carlo Ceppi ti dirigi verso i sentieri che ti portano nel cuore del Valentino, del Borgo Medievale, lungo il fiume Po: rumori e colori della città si fanno via via più lontani e tu puoi immergerti nei colori (l’autunno è una tavolozza di rossi e marroni) ritrovando la connessione con l’acqua e con te stesso.

Lo stesso percorso di riequilibrio lo fai attraverso la sauna aromatica, la doccia con cromoterapia e la piscina idromassaggio, per poi rilassarti con un trattamento di benessere psico-fisico.

Scopri al parco del Valentino

Gli scoiattoli, recentissimi colonizzatori del parco, sono un’ottima compagnia se viaggi con i tuoi bambini. Tra una corsa per vederli da vicino e una sosta per offrire una nocciolina ai piccoli roditori, le camminate rigeneranti in città saranno piacevolissime per tutti, adulti e piccolini.

La hall del Duparc – Corso Francia e il quartiere Cit Turin

La hall del Duparc è spaziosa, ampia e luminosa, punteggiata di opere di arte contemporanea che scopri, anche, se alzi lo sguardo al cielo.

È ciò che ti capita quando percorri l’imponente e lunghissimo corso Francia, nel tratto compreso tra Piazza Statuto e Piazza Bernini: guardi in alto e scorgi meraviglie dell’architettura liberty, che sfidano la forza di gravità e ti tolgono il fiato. Il Quartiere Cit Turin è il cuore del Liberty torinese. Non tutti sanno che Torino è la capitale del Liberty in Italia, complici le influenze francesi che da sempre travalicano le Alpi facendo della mia città la più parigina delle città italiane. La villa che più amo in corso Francia è all’angolo con via Principi D’Acaja, Villa La Fleur, costruita da Pietro Fenoglio.

Immagine da Instagram @artnouveau.club

Una menzione particolare, extra-similitudine con corso Francia, va a chi la hall del Duparc Contemporary Suites la rende accogliente e umana: i receptionist, perfetto connubio tra la gentilezza che ci si aspetta in un hotel di livello e la dolcezza di fratelli maggiori che si prendono cura delle necessità dei bimbi con grande tenerezza.

Scopri nel quartiere Cit Turin

Il mercato di piazza Benefica è uno dei luoghi dello shopping torinese, con le sue bancarelle di campionari, capi vintage e abbigliamento chic. Il mercato è tutte le mattine, da lunedì a sabato, al Giardino Luigi Martini.

 

Torino sarà una piacevolissima sorpresa, se saprete viverla con gli occhi aperti e il cuore attento. Il Duparc Contemporary Suites la sistemazione giusta per entrare nel mood di una città che da roccaforte sabauda è diventata sperimentazione e accoglienza, in quel modo tutto suo.

Cristiana

Innamorata della vita, entusiasta per natura, ottimista fino al midollo e testarda come un mulo. Sono io. Blogger per scelta e per amore.

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>