A Disneyland Paris: il sogno si è avverato

Disneyland Paris in famiglia

Un viaggio a Disneyland Paris è molto più di un giro in un parco divertimenti. È una visita nel mondo incantato della fantasia, un percorso nel cuore di grandi e piccini, un tatuaggio di felicità che ci porteremo dentro per sempre.

Le risate, gli occhi accesi, i visi incantati: non mi dimenticherò niente di tutto questo. E so che quando le mie figlie saranno grandi il ricordo del nostro viaggio a Disneyland Paris sarà ancora più luminoso.

A Disneyland Paris in treno – come fare

Siamo partiti un venerdì mattina, con il TGV, dalla stazione di Torino Porta Susa, con direzione Paris Gare de Lyon. 6 ore dopo eravamo là, dopo aver pranzato a bordo, fatto i compiti e giocato. Dalla stazione siamo arrivati a Disneyland Paris con una navetta. In alternativa, puoi prendere la RER, che ti lascia davanti all’ingresso del Parco.
INFO PRATICA: SNCF ha una promozione in atto – prenotando il TGV dal 21 luglio per viaggi fino al 3 agosto compreso, i bambini pagano solo 5 € a tratta. Info sul sito SNCF.
IL CONSIGLIO DI CRISTIANA: iscriviti alla newsletter di SNCF, che ha sempre ottime offerte. Prenota con 3 mesi di anticipo, appena vengono messi in vendita i biglietti, per ottenere prezzi molto vantaggiosi.

Dove soggiornare a Disneyland Paris

Siamo stati ospiti del Newport Bay Club, uno degli hotel Disney recentemente ristrutturato. È una struttura che sorge sul laghetto, vicino all’ingresso del Disney Village, area di ristoranti e negozi davanti all’entrata dei due parchi.
Abbiamo dormito in una spaziosa stanza familiare, con due comodissimi letti alla francese e citazioni “topolinose”, come le ha definite mia figlia Sofia.
Disney Hotel a Disneyland Paris
All’interno della lussuosa struttura, ci sono due ristoranti e una magnifica piscina, in cui mi sono goduta un rilassante idromassaggio prima di iniziare la giornata al Disneyland Park.
Idromassaggio al Newport Bay HotelINFO UTILI: sul sito Disneyland Paris puoi trovare tutte le offerte di pacchetti parco + hotel. Spesso i bimbi non pagano, tieni d’occhio le opportunità per risparmiare.
IL CONSIGLIO DI CRISTIANA: Soggiornando in un hotel Disney, hai diritto a entrare al parco due ore prima dell’apertura al pubblico (alle 8 anziché alle 10), evitando quindi le code alle attrazioni e anche all’ingresso.

Disneyland Park e Walt Disney Studios: le 10 attrazioni da non perdere con i bambini

Disneyland Paris è formato da due parchi distinti: Disneyland Park e Walt Disney Studios. Noi abbiamo visitato entrambi, provato moltissime attrazioni per bambini e non – usando la possibilità che i parchi offrono di scambiarsi, tra mamma e papà, senza che chi è stato con i bimbi mentre il primo era sull’attrazione debba rifare la coda.

Al Disneyland Park le attrazioni che abbiamo amato di più sono:

  1. Big Thunder Mountain – nella zona di Frontierland: sono montagne russe per tutta la famiglia (da 1 m di altezza dei bimbi), ambientate in una vecchia miniera. È stata l’attrazione che abbiamo fatto appena entrati a Disneyland, a sorpresa. La novenne le ha adorate, al punto di volerle rifare, mentre la settenne a posteriori ha dichiarato di aver patito la velocità, ma devo dire che vedere la sua faccia durante la corsa mi ha allargato il cuore.
  2. Il labirinto di Alice – nell’area di Fantasyland: sarà che per me e le mie figlie Alice è forse il film Disney preferito (difficilissimo scegliere…), ma in quest’attrazione ci siamo divertiti come matti, tutti e 4 insieme, correndo a perdifiato nel labirintico sentiero che ci ha condotti… no, non ti dico dove, altrimenti che sorpresa è?
  3. Il volo di Peter Pan – in Fantasyland: a bordo di tante navi fantasma, si percorre il sognante volo di colui che ha segnato la vita di noi grandi e dei nostri bimbi. Un viaggio romantico, sul fondo di un cielo stellato, sorvolando una magica Londra per poi approdare sull’Isola che non c’è e conoscere i bimbi sperduti, Wendy, Capitan Uncino con il fedele Spugna e la scintillante Trilli, protagonista anche dei festeggiamenti per i 25 anni di Disneyland Paris. Imperdibile!
  4. Arrivando al Castello, tieni la sinistra ed entra nel ventre del castello. Farai un incontro inaspettato che ti porterà indietro alle fiabe da bambina. Sorpresa!
  5. Buzz Lightyear Laser Blast – in Discoveryland: una battaglia all’ultimo colpo, sì, ma di pistola laser. Tra noi super-competitivi è subito partita una sfidona. Chi avrebbe fatto più punti colpendo i bersagli luminosi che si accendevano qua e là lungo il percorso? A sorpresa, la più piccola della famiglia ci ha stracciati. Risate e momento di svago per tutti.
  6. Phantom Manor – in Frontierland: una casa stregata, abitata da fantasmi e da una creatura in abito da sposa. Ma il clou è la visita del cimitero, sempre a bordo di un trenino da cui si osserva ciò che spaventa grandi e piccini. Adatta ai bambini, non è troppo spaventosa, ma lascia ai bimbi quella sensazione di aver superato una paura. Arricchente.

Ai Walt Disney Studios, oltre all’atmosfera hollywoodiana, ci sono molte attrazioni imperdibili:

  1. Toy SoldiersRatatouille: in assoluto l’attrazione che ci è piaciuta di più a Disneyland Paris. È un’avventura in 3D, in cui ti senti il piccolo topolino in fuga nelle cucine del prestigioso ristorante parigino. Tutto curato nei minimi dettagli, dai profumi alla temperatura. Rifatta due volte, grazie al Fastpass (andando all’attrazione, nelle prime ore del mattino, ritiri un biglietto con un appuntamento a una data ora e salti la fila).
  2. La torre del terrore: una storia da brividi raccontata in modo magistrale, un’atmosfera tetra e sinistra e un ascensore  impazzito che ti fa precipitare nel vuoto, questi gli ingredienti dell’adrenalinica attrazione. Bisogna essere alti 1.20 m e non aver paura del vuoto. La settenne non ha gradito l’esperienza, mentre la novenne racconta fiera a chiunque incontri di aver fatto la torre del terrore senza aver paura.
  3. Crush’s Coaster: non siamo riusciti a fare l’attrazione di Nemo, ma ce la teniamo tra i preferiti nella speranza di tornare a Disneyland e rimediare alla nostra pigrizia.
  4. Toy Soldiers: ci siamo trasformati nei soldatini di Toy Story e ci siamo fatti paracadutare sul parco. Bellissimo il percorso che porta all’attrazione, in un perfetto hangar. Divertente e alla portata dei più piccoli la discesa.

IL CONSIGLIO DI CRISTIANA: Se soggiorni negli hotel Disney, informati se le attrazioni che ti interessano aprono prima dell’apertura al pubblico e mettiti in coda per quelle più gettonate subito. Usa il FastPass per evitare le code alle attrazioni più richieste.

 

Gli spettacoli a Disneyland Paris

ingresso a Disneyland Paris

Oltre alle attrazioni, Disneyland è famosa a ragione anche per gli indimenticabili spettacoli. Potrai assistere a balli principeschi con tutte le principesse Disney, spericolati percorsi realizzati da stuntmen, fiabe musicali e magie. Ma soprattutto, a Disneyland tutti i giorni alle 17 c’è la Parata, momento topico della giornata, animato da balli coinvolgenti ed enormi magici carri che ti fanno brillare gli occhi, con la sfilata di tutti i più amati personaggi: da Alice a Belle, da Topolino a Mary Poppins, una magia dietro l’altra.

Disneyland ParadeLo spettacolo più indimenticabile rimane però quello che alle 23 illumina il Castello. 20 minuti di fuochi d’artificio, immagini e canzoni dalle più amate fiabe Disney. Uno spettacolo che ha fatto brillare gli occhi, incantandoci, ad ognuno di noi. I miei occhi brillavano per la meraviglia e per le lacrime di commozione mentre cantavo, guardavo, abbracciavo, ero grata per quest’emozione enorme.

Dove mangiare a Disneyland Paris

I ristoranti a tema non mancano all’interno del parco. Nella maggior parte dei casi, si tratta di menù a prezzo fisso a buffet. È una formula molto comoda perché ognuno può mangiare quanto e cosa preferisce, bambini compresi. Rimarrai stupita per il buffet di dolci – e caramelle!

Dessert a DisneylandTra i ristoranti che abbiamo provato gli imperdibili sono:

  1. Agrabah Cafè Restaurant: in stile marocchino, abbiamo mangiato hummus e cous cous deliziosi, dolci mediorientali e pane arabo. Una delizia!
  2. Il pranzo in compagnia dei personaggi Disney al ristorante del Disneyland Hotel. Ti assicuro che poter abbracciare Minnie è stato un meraviglioso colpo al cuore. Anche il palato ha apprezzato il buffet, a base di pesce ma non solo, accompagnato da un calice di champagne. Quel che si dice un pranzo da re!

Selfie con Cip e Ciop

In famiglia a Disneyland Paris, i consigli di Cristiana

  • Disneyland è favoloso tutto l’anno. Pare che il periodo natalizio sia magia pura, con Main Street e le sue nevicate, le principesse vestite nei loro regali mantelli e gli enormi alberi di Natale.
  • Scegli, soprattutto d’estate, dei giorni feriali per visitare i parchi. Potresti trovare offerte e di sicuro troverai meno visitatori.

Veduta di DIsneyland Paris Main Street

  • Se viaggi con i bimbi e vuoi fare attrazioni che i tuoi figli non possono fare perché troppo piccoli, datti il cambio con il papà: uno fa la coda, sale sull’attrazione e a fine corsa fa il cambio con l’altro, che non deve fare la coda.
  • Goditi ogni attimo, imprimiti nel cuore questo viaggio incantato, sogna con i tuoi bambini, ridi e commuoviti con loro. È un ricordo che resterà per sempre con te.
il Cappellaio Matto alias Cristiana Calilli
il Cappellaio Matto alias Cristiana Calilli
Cristiana

Innamorata della vita, entusiasta per natura, ottimista fino al midollo e testarda come un mulo. Sono io. Blogger per scelta e per amore.

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>