Attività per bambini: disegni da colorare

disegni-da-colorare

“Mamma, mi stampi un disegno da colorare?” Da quando la stampante ha fatto capolino a casa nostra, è una domanda ricorrente. E, devo ammetterlo, colorare è spesso l’attività che ci salva i pomeriggi. Dico “ci” perché ho scoperto che anche per me è rilassante e piacevole dipingere con loro, usando tecniche diverse e staccando il cervello.

Colorare per i bambini è stimolante perché riuscire a stare all’interno dei bordi è un progetto sfidante. Inoltre, è un’attività utile proprio perché lo sforzo che fanno in questa direzione li porta ad allenare la motricità fine e la coordinazione oculo-motoria – che detto in soldoni significa prepararsi a scrivere.

Per me non è importante che il sole sia giallo, il viso rosa e l’albero marrone: credo che colorare significhi anche tirare fuori fantasia e creatività e che il mondo visto da un bambino passi attraverso colori inventati e chiavi di lettura diverse alla realtà di tutti i giorni. L’anno scorso ho avuto un diverbio con la maestra dell’asilo di Sofia perché, durante una riunione, lei ha detto che era importante che i disegni dei bambini fossero realistici, le figure ancorate a terra e non “svolazzanti” e i colori realistici. Bene, io la penso proprio all’opposto. Credo che a 3-4-5 anni i bambini siano artisti nel vedere il mondo che li circonda e che la loro spontaneità debba essere preservata a tutti i costi. Che i draghi diventino a pois e il vestito di Cenerentola nero! Chissenefrega… Hanno una vita per colorare il mondo del colore “giusto”.

 

Tornando ai disegni da colorare, internet è una fucina di idee e di materiali già pronti da far scegliere ai bambini e stampare. Basta mettersi al lavoro e via, il gioco per occupare e divertire i bambini è pronto. Il mio punto di riferimento è disegnidacolorare.it, suddiviso in categorie e ricco di disegni di ogni tipo.

Ho scelto di far regalare alle bambine dei buoni pennarelli, che colorassero bene e che non si scaricassero in fretta, insegnando loro che questo materiale è prezioso e va custodito con attenzione. Devo dire che questo approccio per ora ha pagato, le bambine ripongono con cura i loro pennarelli nell’astuccio e li trattano con estrema grazia. I risultati positivi – aiutati anche dai pennarelli “di marca” – le stimolano a continuare a colorare ed evitano la frustrazione di dover colorare un soggetto di un colore che non piace perché gli altri sono tutti scarichi.

I disegni da colorare possono diventare anche la base di partenza per sperimentare tecniche nuove come il collage, per utilizzare strumenti diversi come le matite colorate, gli acquerelli e i pastelli a cera, o per creare nuove opere d’arte da parte dei bambini. Vedete come, con un oggetto semplice, sia possibile trascorrere insieme del tempo facendo attività utili e piacevoli per tutti?

 

Post sponsorizzato da Disegnidacolorare.it

 

 

Cristiana

Innamorata della vita, entusiasta per natura, ottimista fino al midollo e testarda come un mulo. Sono io. Blogger per scelta e per amore.

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>