Cosa regalare alla maestra

cosa regalare alla maestra

A fine anno scolastico si pone il problema di fare un regalo alle maestre. Per la rappresentante di classe è il momento clou dell’anno – e devo ammettere, anche il più divertente -, perché si deve occupare di raccogliere i soldi dalle famiglie, proporre un regalo che vada bene a tutti – impresa titanica e spesso disastrosa – e occuparsi dell’acquisto.

Su cosa regalare alla maestra le mamme e i papà spesso hanno scontri non solo di opinione ma di visione del mondo e della vita. Se siete rappresentanti di classe, vi troverete a dover gestire correnti di pensiero diverse e contrapposte in modo netto:

  • ci sono le famiglie che vorrebbero fare alla maestra un regalo utile per la scuola e per la sua attività lavorativa;
  • ci sono altre famiglie che credono sia meglio fare un regalo che traduca il “grazie” dei suoi alunni, in modo personale.

Quindi, cosa regalare alla maestra? Meglio un dono per la scuola o per se stessa? Le due correnti di pensiero si portano dietro un mondo di ideologie, non si tratta solo di opinioni su un regalo.

Ce l’ho lì, non posso esimermi dal dirvi come la penso.

Sono figlia di un’insegnante, so quanta fatica ci voglia per donare ai bambini e ai ragazzi qualcosa di utile per la loro crescita, quanto sforzo ci voglia per gestire un’intera classe per tutto l’anno. Credo che dire grazie, in modo disinteressato e sincero, sia fondamentale. È anche vero che le scuole oggi non versano in buone condizioni e che gli strumenti messi a disposizione degli insegnanti non siano nella maggior parte dei casi adatti né sufficienti. Ma ci sono delle eccezioni, e credo che i casi che ho vissuto, per fortuna, appartengano a quest’ultima schiera di edifici. Quindi, penso che un regalo personale alla maestra, che simboleggi una coccola che i bambini fanno a colei o colui che li ha accompagnati per un intero anno sia la scelta migliore.

Fare un regalo alla scuola equivale a fare un regalo ai nostri figli, più che alle insegnanti. E possiamo farlo in un altro momento dell’anno, magari mettendo in una cassa comune 5 euro a famiglia, che la rappresentante di classe poi mette a disposizione per le esigenze delle maestre per le necessità della classe.

In questi anni di scuola sto vedendo scene apocalittiche, discussioni epiche su cosa regalare alla maestra. Il duro compito della rappresentante è quello di trovare una soluzione che accontenti tutti – o scontenti il minor numero di persone – e che la maestra non trovi orribile.

Parlando con un’amica su questo tema, però, aggiungo un appunto: se noi genitori ci siamo lamentati delle maestre per tutto l’anno, se abbiamo criticato ogni scelta, se abbiamo difeso i nostri figli a spada tratta anche quando erano ingiustificabili… Beh, evitiamoci il regalo. Il regalo più grande che possiamo fare alla maestra, infatti, è collaborare. Ed è anche il regalo migliore per i nostri figli.

Comunque, in bocca a tutte le rappresentanti che come me in questi giorni stanno cercando di portare avanti la propria idea!

 

Cristiana

Innamorata della vita, entusiasta per natura, ottimista fino al midollo e testarda come un mulo. Sono io. Blogger per scelta e per amore.

1 Comment
  1. Eccomi presente!!! Rappresentante di classe, non per mia scelta, ero in crisi per la scelta del regalo, perchè oltre al mio lavoro di otto ore giornaliere, pensare casa, famiglia, spesa etc. etc. insomma credo mi capisci pienamente dovevo pure pensare ad un regalo :-O stavo impazzendo. Poi ho proposto un regalo per la scuola e uno per le maestre (tanto al nido dove va mia figlia sono due educatrici). Sembrano tutti d’accordo!
    Speriamo bene! Per ora ho raccolto tutti i soldini e una mamma, gentilissima e l’unica, essendo casalinga mi sta aiutando!!! Pastelli nuovi per la scuola e una candela profumata, le HEART & HOME, non so se le hai già sentite ma sono simil yankee candle ma senza paraffina.
    Baci E in bocca al lupo per la scelta del regalo!

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>