Come utilizzare le sostanze naturali con i bambini: la calendula

La calendula viene utilizzata principlamente in creme e pomate per combattere la formazione di piaghe, contro le scottature e tutte le manifestazioni cutanee legate ad arrossamento. Ha inoltre proprietà cicatrizzanti, immunostimolatorie e antinfiammatorie. All’olio essenziale sono riconosciute proprietà antimicotiche, antibatteriche e antivirali.

L’olio alla calendula ha attività emollienti, lenitive, rinfrescanti e riepitelizzanti, grazie all’azione di normalizzazione della micro-circolazione epidermica. è quindi consigliato in caso di pelle secca e delicata, screpolata, facilmente arrossabile: le sue mucillagini svolgono una specifica azione protettiva ed emolliente, con la capacità di isolare la pelle irritata e modularne il grado di umidità: ne è consigliato l’uso anche per le dermatiti da pannolino, e come trattamento protettivo pre-sole, e lenitivo doposole.
La pelle dei neonati è sottile, ancora priva di protezioni, quindi più soggetta agli arrossamenti e a problemi quali la crosta lattea.
Se si dovesse presentare la crosta lattea classico dei primi mesi di vita, miscelate 100 cc. di olio di mandorle dolci con 10 ml. Di olio essenziale di Calendula officinalis.
Quindi con un batuffolo di cotone imbevuto del preparato, massaggiate delicamente il cuoio capelluto del piccolo e asportate poi le crosticine ammorbidite con un pettinino per neonati.
Quindi ripetete l’operazione due volte al giorno.
Grandi risultati!
Cristiana

Innamorata della vita, entusiasta per natura, ottimista fino al midollo e testarda come un mulo. Sono io. Blogger per scelta e per amore.

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>