Come riutilizzare lo zainetto per il prossimo anno scolastico

Credits: educ8n4
Credits: educ8n4

Domani le scuole finiscono in gran parte d’Italia. E lo zaino che ha accompagnato i vostri figli per tutto l’anno scolastico andrà in vacanza. A settembre però, se avete comprato uno zaino resistente e non modaiolo, lo riutilizzerete per un nuovo anno di scuola. Quindi è importante prendersene cura e riporlo nel modo giusto per allungargli la vita.

Lavare lo zainetto

È sufficiente mettere lo zaino in lavatrice, controllando di aver tolto tutto da ogni tasca e dopo averlo sbattuto per far cadere briciole e piccoli pezzi di matita temperata, carta…

Se ci sono macchie difficili, pretrattatele con il sapone di Marsiglia, lasciando agire mezz’ora prima di iniziare il lavaggio a 30° in lavatrice.

Fate asciugare molto bene lo zaino, al sole, in modo da riporlo completamente asciutto.

Per togliere eventuali chewing-gum appiccicati, mettete lo zaino nel freezer. Lasciatelo per qualche ora e poi rimuovete il chewing-gum aiutandovi con la lama di un coltello.

Rinnovare lo zainetto

Se alcune macchie non se ne sono andate o se volete rendere più nuovo lo zainetto, potete decorarlo applicando qua e là delle toppe colorate. Molto comode quelle termoadesive che si trovano in merceria oppure munitevi di pezzi di jeans, vecchie t-shirt con stampe e pezzi di tessuto di vario genere. Sbizzarritevi insieme a vostro figlio a creare uno zaino personalizzato, cucendo i pezzi di stoffa con la macchina da cucire.

Anche i cristalli termoadesivi e le perline possono trasformare un anonimo zainetto usato in uno scrigno per principesse a scuola. Pensateci!

 

 

 

 

 

Cristiana

Innamorata della vita, entusiasta per natura, ottimista fino al midollo e testarda come un mulo. Sono io. Blogger per scelta e per amore.

1 Comment

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>