Come risparmiare energia in casa

Stiamo consegnando ai nostri figli un pianeta allo stremo. Riscaldamento globale, inquinamento e molti altri disastri che le generazioni precedenti ci hanno donato.
La coscienza ecologica ha preso piede, ma ancora molta strada rimane da compiere.
Ecco come possiamo rendere la nostra casa più green, risparmiando denaro e insegnando ai nostri bambini come prendersi cura del nostro pianeta:

Acquistare elettrodomestici ad alta efficienza energetica – quando la lavastoviglie o la lavatrice si rompono, cerchiamo di sostituirle con un elettrodomestico a risparmio energetico. Sull’etichetta viene obbligatoriamente riportata la classe di efficienza (sono 7 in tutto): la più efficiente è la A, la peggiore è la G.

Sostituire le lampadine con quelle a risparmio energetico, che durano fino ad 8 volte le lampadine a incandescenza e fanno risparmiare il 70% di energia.

Spegnere sempre le luci quando non servono

Non lasciare elettrodomestici in stand-by

Staccare le spine dei caricabatterie dalle prese quando i dispositivi elettronici sono carichi

Far andare gli elettrodomestici di notte o durante i festivi

– Utilizzare la lavatrice a pieno carico e con un programma senza prelavaggio se il carico non è particolarmente sporco; usare una temperatura bassa per lavare gli indumenti, con i detersivi di oggi è sufficiente un massimo di 60°

Installare uno scaldabagno a gas al posto di quello elettrico, che ha un consumo energetico inferiore del 50%

Non mettere alimenti caldi in frigo, la temperatura elevata del cibo richiede un consumo energetico maggiore, oltre a danneggiare il frigorifero

– Con il riscaldamento autonomo, impostare il termostato al massimo sui 21°, ridurre la temperatura notturna a 18°

Far controllare gli infissi e le possibili dispersioni di calore

Chiudere i rubinetti mentre ci si lava i denti, ci si fa la barba e ci si insapona sotto la doccia. Si risparmiano in un anno 8.000 litri d’acqua

Preferire la doccia rispetto al bagno (consumo di 30-35 l. d’acqua invecedi 150-180)

Controllare la buona tenuta di rubinetti e sciacquone: un rubinetto cheperde spreca 10 litro di acqua al giorno, uno sciacquone 100 litri

Controllare periodicamente il contatore dell’acqua. Nel caso in cui, con tutti i rubinetti chiusi, continui a girare, vuol dire che ci sono perdite nell’impianto.

 

0
(Visited 3 times, 1 visits today)

1 Comment

  1. Lory 27 Dic 2011 at 22:10

    Grazie dei suggerimenti 🙂
    Baci.

    Reply

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *