Come preparare i bambini all’inizio della scuola

preparare-bambini-rientro-scuola

Ci siamo! Tra pochi giorni riapriranno le scuole e i bambini dovranno riabituarsi ai ritmi dell’anno scolastico. Gli appuntamenti e gli impegni si susseguiranno. Come dice il proverbio, “chi ben comincia è a metà dell’opera”, quindi vediamo insieme cosa possiamo fare per aiutare i bambini a ricominciare la scuola in serenità.

La nanna

Secondo la SIPPS – Società Italiana di Pediatria Preventiva e Sociale – per superare il difficile rientro a scuola i bambini devono dormire il giusto numero di ore: dai 3 ai 5 anni dalle 11 alle 13 ore ogni notte, tra i 6 e i 10 anni almeno 9-10 ore, infine tra gli 11 e i 13 anni circa 8-9 ore.
Per riuscirci, i pediatri consigliano di curare l’alimentazione, evitando cibi troppo pesanti alla sera, di fare attività fisica e di non guardare la tv o giocare ai videogiochi nell’ultima mezz’ora prima della nanna. Diversi studi hanno dimostrato che un adeguato sonno migliora la concentrazione, l’attenzione e la memoria.
I trucchi per il distacco

Gli ottimi consigli di Genitori Channel riguardano gli amuleti, i fiori di Bach che aiutano i bambini, suggerimenti per il omento del distacco al mattino.

L’alimentazione
Fondamentale non far saltare i pasti, in particolare la prima colazione: cereali – che apportano zuccheri a lento rilascio -, latte e derivati, un frutto o una spremuta.
La merenda di metà mattina e di metà pomeriggio è importante e va scelta in modo consapevole: un frutto, un panino imbottito – non troppo pesante – o una fetta di torta fatta in casa.
Il pranzo deve apportare una buona quantità di carboidrati complessi (pasta, riso, farro, pane) e verdure.
A cena, va bene proporre un secondo con un contorno di verdure. Attenzione a non utilizzare la cottura alla griglia o ad alte temperature con i grassi, per ridurre i radicali liberi assunti durante le vacanze con l’esposizione al sole.

Le azioni che aiutano
Le buone abitudini delle vacanze
Mantenere alcune delle buone abitudini che abbiamo acquisito durante le vacanze ci aiuta a prolungare l’effetto benefico della pausa estiva:
  • passare almeno un’ora al giorno all’aria aperta, magari facendo sport;
  • manteniamo la calma e affrontiamo con serenità le giornate con i nostri figli;
  • regaliamoci qualche weekend qua e là per staccare la spina tutti insieme.
Per approfondire l’argomento, ricordatevi di scaricare la guida al rientro, pubblicata con Agriturismo.it.
0
(Visited 1 times, 1 visits today)

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *