Come fare il bagnetto al neonato

pannolino-neonato

Il bagnetto del neonato è un momento delicato e magico, che se vissuto con serenità dalla mamma, diventa uno di quei dolci ricordi che ci si porta dietro tutta la vita. È anche uno dei compiti che, mi ricordo, mi metteva più ansia.

Con pochi accorgimenti, però, ho iniziato ad assaporare questa frequente coccola che si trasformava in mezz’oretta solo per me e la mia bambina.

Quando iniziare il bagnetto?

Potete fare il bagnetto al vostro bambino già dai primi giorni a casa, anche se il moncone ombelicale è ancora attaccato. L’acqua non ha controindicazioni. Il moncone ci metterà solo un po’ più tempo a staccarsi.

La temperatura

L’acqua deve essere alla stessa temperatura del corpo, intorno ai 37°C. Esistono degli appositi termometri, anche se con un po’ di pratica non ne avrete più bisogno, vi basterà immergere il polso per sapere se la temperatura è giusta.

Scaldate anche il bagno o lo stanza in cui fate il bagnetto al bambino, in modo da portarla almeno a 22-24°C. In questo modo eviterete che il neonato prenda freddo.

Quali prodotti usare?

In commercio esistono prodotti studiati appositamente per la cura e l’igiene dei neonati, come la linea Humana Baby. Tutti i prodotti di questa linea sono studiati per prendersi cura delle pelli più delicate, garantiscono alti livelli di tollerabilità cutanea e sono tutti dermatologicamente testati. Ecco quali sono i prodotti, che ho testato e che mi sento di consigliarvi:

  • Bagno schiuma ultradelicato:La sua formula delicata contiene 5 estratti vegetali: tiglio, ortica, malva, salvia e betulla per un’azione lenitiva. Deterge rispettando le difese naturali della pelle. Non irrita e non secca la pelle.
  • Shampoo antilacrime: La formula delicata non brucia gli occhi e non irrita il cuoio capelluto. È a base di estratto di camomilla, dalle proprietà emollienti, molto delicato e particolarmente indicato per lavaggi frequenti dalla nascita e anche in caso di crosta lattea.

Entrambi lasciano sulla pelle e sui capelli un gradevole profumo di talco, che fa venir voglia di mordicchiare il neonato :-). La schiuma che producono non è eccessiva – a me infastidiscono i prodotti per il bagnetto troppo schiumosi.

Humana Baby

Evitate di usare spugne, lavate il bambino con le mani. Sciacquatelo bene.

La sicurezza

Soprattutto quando è molto piccolo, è utile avere una di quelle vaschette, reperibili nei negozi specializzati, sagomate all’interno, nelle quali potete appoggiare il neonato senza il rischio che vi scivoli.

Mettete la vaschetta per terra e state sedute accanto ad essa. Tenete tutto a portata di mano e non allontanatevi mai. Tenete sempre il neonato con due mani, soprattutto nelle fasi di immersione ed emersione.

Dopo il bagnetto

Asciugate con cura il bambino, tenendolo nel luogo caldo in cui gli avete fatto il bagnetto. Attenzione alle pieghe della pelle, che vanno asciugate con molta perizia. Se vi fa piacere, potete poi cospargere la pelle del neonato con l’Olio Nutriente di Humana Baby, che ha un profumo adorabile ed è perfetto per nutrire la pelle. Potete quindi fare un piccolo massaggio al bimbo.

Passate quindi a mettere un pannolino pulito al vostro neonato. Anche per questo passaggio Humana offre un prodotto specifico: la Crema/pasta protettiva, il cui punto di forza secondo me è il basso contenuto di ossido di zinco (8%), che non ostruisce i pori della pelle lasciandola respirare. Vi confesso che ho scoperto tardi questa crema e che la uso ancora con Sofia e Cecilia quando hanno arrossamenti o irritazioni della pelle.

La frequenza del bagnetto

Se avete un bambino che si rilassa durante il bagnetto potete fare diventare il rituale del bagnetto una coccola quotidiana, magari prima della nanna serale. Se invece il vostro bambino piange o si agita durante il bagno, è sufficiente lavare il bambino un paio di volte la settimana, pulendolo di volta in volta durante il cambio del pannolino. Per queste esigenze potete usare il Latte detergente o il Soap Ultradelicato. Due super-coccole!

Quanto dura il bagnetto

Non ci sono regole precise neppure su questo punto, ma è preferibile non far durare il bagnetto più di 10 minuti. Ciò perché la pelle del neonato è delicata e potrebbe desquamarsi con una permanenza maggiore nell’acqua.

 

E voi, avete qualche suggerimento per il bagnetto dei neonati?

 

Logo Humana Baby

Post sponsorizzato da Humana.

 

Cristiana

Innamorata della vita, entusiasta per natura, ottimista fino al midollo e testarda come un mulo. Sono io. Blogger per scelta e per amore.

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>