Del perché le mie figlie guardano Barbie

barbie1

Io giocavo con le Barbie, che non significa il classico “si stava meglio quando si stava peggio”. Lo dico subito per chiarire che sono di parte, senza mezze misure. Anzi, forse se stamattina sono qui davanti allo schermo del Mac a battere con le dita sui tasti, è anche grazie a lei. Un Natale mi regalarono lo scrittoio di Barbie, con il computer appoggiato sul piano rosa.

barbie-magico-scrittoio-mattel-3639

Barbie si sedeva a quel pc e scriveva i suoi articoli. Lei era una giornalista affermata. E dalle sue manine affusolate venivano fuori i miei primi articoli. Aveva occhi grandi, gambe lunghe, capelli biondi, tanto seno e la vita piccola. Era bella. Ma non era solo quello. Anzi, mi piaceva giocare con una bambola bella ma ciò che mi interessava di più era che lei potesse diventare una donna in carriera, una mamma affettuosa, una modella famosa, una rockstar o una sarta. Tutto nella stessa giornata. Attraverso di lei io potevo diventare ciò che quel giorno sognavo di essere.

 

Sono passati 27 anni (urla di disperazione…) e adesso Barbie è nelle vite delle mie figlie, sia sotto forma di giocattolo sia, soprattutto, sotto forma di film. Barbie oggi è una donna emancipata, che in ogni episodio della campagna #puoiesseretuttociòchedesideri incarna un personaggio diverso.

barbie-puoi-essere

 

Da pochi giorni è uscito il dvd “Barbie avventura stellare”, in cui la bambola vive un’esperienza galattica, suo sogno di bambina. Già, lei è una modella, ma viene contattata per una spedizione nello spazio, che la porterà a diventare un leader per tutto l’universo. I sogni si possono realizzare, anche se la vita non procede per autostrade diritte.

barbie-avventura-stellare

Abbiamo guardato insieme il dvd, lo scorso weekend, e mi sono divertita ad ascoltare il dibattito tra Sofia e Cecilia sul significato del film. Entrambe hanno apprezzato la parte in cui Barbie salva le stelle della galassia, ma ognuna delle due ha dato una chiave di lettura leggermente diversa.

Ecco perché amo Barbie: lei è una tela bianca, una bellissima tela bianca, certo, su cui le bambine possono dipingere i propri sogni e i propri desideri, le proprie aspirazioni e i propri obiettivi. Si può diventare ciò che si vuole, se lo si desidera ardentemente e se si lavora duramente per ottenerlo.

Io ho 35 anni. Ancora credo di poter diventare ciò che voglio. Ancora credo di poter ottenere tutto – o quasi – ciò che bramo, grazie al mio impegno e alla mia caparbietà, ma anche grazie alla mia immaginazione.

Le bambine hanno la possibilità di credere nella forza dei propri sogni, con in mano una Barbie, oppure seguendo le sue avventure in dvd.

 

 

barbie

Barbie avventura stellare” è disponibile in dvd, Universal Pictures International Entertainment, durata 76 minuti, 2 dvd (uno contenente il film e l’altro con i contenuti speciali : Barbie Dreamtopia – il Film, Errori e 2 Video Musicali).

 

Cristiana

Innamorata della vita, entusiasta per natura, ottimista fino al midollo e testarda come un mulo. Sono io. Blogger per scelta e per amore.

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>