9° mese di gravidanza: le cose da sapere

nono-mese-gravidanza

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...Nella pancia della mamma il bambino si prepara alla nascita. La mamma si prepara ad affrontare il parto e vive con trepidazione queste ultime settimane di gestazione.
Il nono mese va da 35 settimane + 1 giorno a 40 settimane (per il calcolo delle settimane di gestazione consultare lo schema settimane-mesi di gravidanza).

Il bambino

In queste settimane il bambino completa la sua crescita prima della nascita. I movimenti del bambino si fanno più lenti, perché lo spazio all’interno dell’utero è limitato. I calcetti provocano alla mamma una piccola fitta localizzata.
I polmoni raggiungono la piena maturazione e le ghiandole surrenali producono cortisolo che permetterà al bambino di respirare subito dopo il parto.
L’apparato digerente è pronto ad accogliere cibi liquidi, in preparazione dell’allattamento.
Le ossa del cranio rimangono morbide e malleabili, in modo da permettere il passaggio nel canale uterino durante il parto senza provocare danni al bambino e alla mamma.

La gestazione non viene lasciata prolungare oltre la 42° settimana perché il funzionamento della placenta da questo momento in avanti non è più regolare. Quindi, se il bambino non darà segni di voler nascere, il ginecologo proporrà l’induzione del travaglio. 

I disturbi e i cambiamenti del corpo

  •  La pancia si abbassa: questo è il segnale che il bambino e l’utero si stanno preparando per il parto, anche se ci vorranno ancora alcune settimane;
  • Fitte nella zona pelvica: i legamenti si allentano ulteriormente e questa modifica crea dei dolori nella zona pelvica;
  • Il seno si gonfia e a volte si riempie di latte che potrebbe fuoriuscire improvvisamente;
  • le contrazioni di Braxton-Hicks continuano a fari sentire per tutto il mese;
  • Stanchezza: il ciclo del sonno non è lineare per i frequenti risvegli, quindi la sensazione di stanchezza accompagna l’ultimo mese di gestazione;
  • Impazienza: è la sensazione più ricorrente per le mamme al nono mese di gravidanza, è assolutamente normale che si voglia conoscere il proprio bambino.

Da ricordare 

  • Se avete dei dubbi sulle contrazioni che state provando (“saranno quelle giuste?”) contattate il ginecologo, così come per qualsiasi anomalia riscontriate (perdite rosso vivo, alterazioni nei movimenti del bambino, dolori addominali, gonfiore eccessivo, pressione alta o bassa…).
  • Tenete pronta la borsa con l’occorrente per l’ospedale.
  • Se siete al secondo figlio, organizzate la rete di aiuti per i giorni in cui sarete in ospedale.
Cristiana

Innamorata della vita, entusiasta per natura, ottimista fino al midollo e testarda come un mulo. Sono io. Blogger per scelta e per amore.

2 Comments
  1. per me inizia oggi la 36° settimana… il mio piccolo è già incanalato da 15 gg, le contrazioni non sono ancora molto frequenti, il resto, coincide tutto 🙂

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>