6 piatti da mangiare assolutamente in Francia (e da far assaggiare ai bambini)

Piatti della cucina francese da assaggiareHo sentito commenti feroci sulla cucina francese, fatti da chi nella sua vita ha visitato la Francia con un viaggio organizzato a Lourdes o un weekend sulla Costa Azzurra, mangiando nel ristorante acchiappa-turisti con il menù in 4 lingue e le foto dei piatti.

I pregiudizi sulla cucina d’oltralpe sono duri a morire, per chi la considera un’accozzaglia di salsine per coprire chissà quale segreto finisca nel piatto.

Se non ti vuoi fermare al pregiudizio, quest’articolo fa per te. La cucina francese può sorprenderti, rapirti, farti viaggiare tra sapori che sanno di castelli, oceano, la vie en rose e tutto ciò che questa terra magnifica può offrirti.

Partiamo!

Soup à l’oignon – zuppa di cipolle

Detta così può non darti grande soddisfazione, ma ti garantisco che la soup à l’oignon è una bomba di sapore. È il perfetto comfort food da mangiare nelle fredde sere d’inverno, che nella mia mente significa Briancon, in Savoia, neve e questo piatto bollente.

Ricetta della soup à l’oignon

Se sei stato in Francia e l’hai mangiata non puoi più farne a meno, al rientro. Ecco quindi la ricetta francese originale:

  • 3 cucchiai di burro 
  • 1 cipolla rossa (piccola)
  • 3 cipolle bionde
  • 1 spicchio di aglio tritato
  • 3 cucchiai di farina 00
  • 3 tazze di vino bianco
  • 6 tazze di brodo
  • 1 cucchiaio di sherry
  • 12 fette di baguette 
  • 1 tazza e mezza di gruyère grattugiato

Fai sciogliere il burro a fuoco dolce in una pentola con il fondo spesso e cuoci le cipolle tagliate a fettine sottili per 20 minuti. Aggiungi l’aglio e  la farina facendo in modo che non formi grumi (io mi aiuto con un colino) e mescola per 2 minuti. Versa il vino bianco. Aggiungi il brodo bollente, aggiusta di sale e pepe. Lascia cuocere a fuoco bassissimo per 30 minuti, coperto. Versa lo sherry. Tosta le fette di baguette. In ogni cocotte (importante che possa andare in forno) metti una o due fettine di baguette sul fondo. Versa sulle fette di pane la zuppa e subito dopo il formaggio gruyère grattugiato. Inforna con il grill acceso e caldissimo per far fondere il formaggio.

La soup à l’oignon è pronta!

Quiche Lorraine

La torta salata più famosa di Francia è appunto la quiche lorraine, originaria della Lorena. Si trova in tutte le boulangerie de France ed è stata la soluzione a tanti pranzi en plein air a Paris, durante i miei viaggi in solitaria.

È composta da un guscio di pasta brisée ripieno di creme fraiche, pancetta, uova e panna. È un piatto unico o un antipasto, che piace molto anche ai bimbi e che ha una storia a cavallo tra Francia e Germania, frutto di contaminazioni tra le due nazioni.

Ci sono numerose varianti della quiche:

  1. quiche vosgienne, una quiche con l’aggiunta di Emmental;
  2. quiche alsacienne, con l’aggiunta di cipolle.

 

Foie gras

Non puoi dire cucina francese se non dici foie gras. Per come viene prodotto, ingozzando le oche con un’alimentazione forzata è uno dei piatti meno etici e più controversi del pianeta. Il foie gras ha tuttavia un sapore che non saprei descrivere, unico e avvolgente. Un assaggio di foie gras tiepido, accompagnato da pane tostato e magari un chutney di mango è una coccola indescrivibile. Si può acquistare, ma il migliore l’ho sempre mangiato nei ristoranti.

Raclette

Formaggio sciolto, patate bollite, salumi e sottaceti: questi gli ingredienti del piatto francese che viene dalle Alpi e che accomuna Francia e Svizzera. Le versioni sono due: nella prima, il formaggio raclette a fette viene messo in appositi padellini e cotto sulla piastra elettrica.

 

Nel secondo caso, invece, mezza forma di formaggio viene appoggiata su un supporto che ne scalda la superficie. Il formaggio che man mano si scioglie si fa colare nel piatto.

In entrambi i casi, prepara un buon Bordeaux di accompagnamento e goditi la calda serata!

 

Escargots de Borgogne

Lo ammetto: le lumache sono uno dei pochissimi piatti che non ho mai avuto il coraggio di assaggiare. Sbaglio, a sentire le mie figlie che ne vanno matte. Dove si mangiano le lumache? Al ristorante, di sicuro, ma anche a casa. Non ti sto dicendo che devi passare giorni interi a far spurgare le escargots, anzi, ti basta andare da Picard e mettere in forno il vassoio.

Galette Bretonne

Se hai assaggiato la crepe, immagina qualcosa di moooolto più buono ed ecco la galette Bretonne. Originaria della Bretagna, come dice il suo nome, è una specie di crepes salata fatta con la farina di farro. L’ultima volta in cui sono stata a Saint Tropez l’ho mangiata con roquefort, insalata e noci. Una bomba!

 

Cristiana

Innamorata della vita, entusiasta per natura, ottimista fino al midollo e testarda come un mulo. Sono io. Blogger per scelta e per amore.

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>